Passignano sul Trasimeno aspetta la rombante carovana della 1000 Miglia il prossimo 16 Giugno

1000 Miglia-3

Toccherà l’Umbria con un suggestivo passaggio sul Trasimeno la 1000 Miglia, un grande evento motoristico storico, di livello internazionale, che lambirà le rive lacustri il prossimo Giovedì 16 giugno (intorno alle 13). Circa un’ora prima dell’atteso passaggio, ad anticipare la gara, sarà il tributo Ferrari Tribute 1000 miglia 2022 insieme alla 1000 Miglia Green. E’ il 95esimo compleanno per la famosa corsa alla quale possono partecipare vetture storiche costruite dal 1927 al 1957, anno in cui la corsa si è interrotta. Il vicepresidente della Provincia di Perugia ha voluto sottolineare la bellezza paesaggistica del lungolago, custodita dalle Istituzioni con il compito di preservare il patrimonio culturale e storico di questi luoghi.

A partecipare alla conferenza stampa di presentazione è stato il vicepresidente della 1000 Miglia, Giuseppe Cherubini ricordando che l’80% dei partecipanti sono equipaggi stranieri che vengono nel Bel Paese per conoscere le nicchie di bellezza che possiede, e spesso tornano in vacanza nei luoghi che hanno percorso.

“La corsa più bella del mondo non sarebbe possibile realizzarla – ha detto Cherubini – se non ci fossero le amministrazioni pubbliche che tutta Italia che ci aiutano e sostengono. Un grazie al comune di Passignano ma anche a tutte le associazioni e aziende che hanno voluto la 1000 miglia”.

Il coordinamento del passaggio sarà effettuato dal Motoclub Epoca di Passignano custode della passione motoristica della zona.

“C’è grande attesa e curiosità tra i passignanesi – ha detto il sindaco di Passignano – per questo evento Nazionale che vedrà le belle vetture d’epoca inserissi nella splendida cornice del lungolago, uno dei panorami più suggestivi del cuore verde d’Italia. Per l’occasione il nostro “salotto” sarà vestito a festa per accogliere i graditi ospiti a partire dalla terrazza panoramica dal lungolago, continuando sui pontili che si affacciano sul Trasimeno, fino ad arrivare al Club Velico che ospiterà le Ferrari.

Per il passaggio della 1000 miglia chiuderemo il lungolago – continua il sindaco – così da rendere più fruibile ai visitatori, per tutta la giornata, la vista degli splendi mezzi.

Nella lunga vetrina a cielo aperto di Passignano daremo spazio ai prodotti tipici delle nostre campagne, il pesce della cooperativa di pescatori del lago Trasimeno e le eccellenze industriali, artigianali e turistiche di Passignano. Non mancherà uno spazio dedicato al Palio delle Barche, che sarà promosso all’interno dell’evento.

Con il passaggio della 1000 miglia a Passignano il 16 giugno apriremo la lunga estate di ripartenza dopo la pandemia per guardare con fiducia verso il futuro”.

Articolo tratto da: www.perugiatoday.it

Grand Prix Storico di Monaco

13° edizione del Grand Prix Historique di Monaco dal 13 al 15 Maggio 2022
Il Gran Premio storico di Monaco esiste dal 1997.
Si svolge sullo stesso circuito che il Gran Premio di Formula 1 con in più il fascino delle vecchie automobili che propongono una splendida retrospettiva delle corse automobilistiche.
Organizzato tutti i due anni dall’Automobile Club di Monaco (ACM), l’edizione 2014 ha ottenuto un vivo successo presso al pubblico, che viene sempre più numeroso ad ogni edizione.

gp-historique

Series of the Historic Grand Prix 2020
RACE A LOUIS CHIRON – Pre-war Grand Prix cars and Voiturettes

Class 1 : Grand Prix cars
Class 2 : Pre-war Voiturettes
RACE B JUAN-MANUEL FANGIO – Grand Prix cars with front engine built from 1946 to 1960

Class 1 : Cars built between January 1st 1946 and December 31st 1953 fitted with a supercharged engine of maximum capacity 1500cc or with non-supercharged engine of maximum capacity 4500cc.
Class 2 : Formula 2 cars built before December 31st 1953, with non-supercharged engine and a maximum engine capacity of 2000cc.
Class 3 : Formula 1 cars built between January 1st 1954 and December 31st 1960 with non-supercharged engines of a maximum capacity 2500cc, or supercharged engines of maximum capacity 750cc.
RACE C VITTORIO MARZOTTO – Front-engine Sport Racing cars from 1952 to 1957

Class 1 : Cars equipped with capacity engine from 1.5L to 2L.
Class 2 : Cars with an engine capacity of more than 2L fitted with drum brakes.
Class 3 : Cars with an engine capacity of more than 2L fitted with disk brakes.
RACE D GRAHAM HILL – 1500 – F1 Grand Prix cars from 1961 to 1965

Class 1 : Cars equipped with a 4 or 6 cylinders engine.
Class 2 : Cars equipped with a 8 or 12 cylinders engine.
RACE E JACKIE STEWART – F1 Grand Prix cars 3L from 1966 to 1972

Class 1 : Cars raced in F1 Grand Prix in between January 1st 1966 and December 31st 1969.
Class 2 : Cars built between January 1st 1970 and December 31st 1972, equipped with a Ford-Cosworth DFV engine.
Class 3 : Cars built between January 1st 1970 and December 31st 1972, equipped with other engines.
RACE F NIKI LAUDA – F1 Grand Prix cars 3L from 1973 to 1976

Classe 1: Cars equipped with a Ford-Cosworth DFV engine.
Classe 2 : Cars equipped with other engines.
RACE G GILLES VILLENEUVE – F1 Grand Prix cars 3L from 1977 to 1980

Classe 1 : Cars designed not to exploit the ground effect.
Classe 2 : Cars designed to exploit the ground effect, equipped with a Ford-Cosworth DFV engine.
Classe 3 : Cars designed to exploit the ground effect, equipped with other engines.

Articolo tratto da: www.monacograndprixticket.com

13th Grand Prix de Monaco Historique 13 – 15 May 2022

Tributes, novelties, continuity and versatility!

The 13th Edition of Grand Prix de Monaco Historique will look a lot like its predecessors, with a few exceptions somehow, and priority will be given, one more time, to Formula One single-seaters which wrote the greatest pages of the legend of this mythical event, in keeping with the guidelines set by the Organizing and Selection Committee of Automobile Club de Monaco (ACM). In 2022, around 200 cars will fight in 8 series and races set on an authentic and majestic stage, the famous circuit of the Principality…

This 13th edition will be marked by the first outing, at GP de Monaco Historique, of a more recent generation of Formula 1 single-seaters (Race G) which, between 1981 and 1985, were powered by the very last versions of the iconic Ford Cosworth DFV V8 engine, born in 1967. In the history books, Italia’s Michele Alboreto, in a Tyrrell 011, won the last two Grands Prix, in 1982 and 1983, of a long series for Cosworth, the robust English engine faced with the growing challenge of turbo engines, an era started by Renault in 1977.

This « 1981-85 » period was also when Alain Prost won the first two of his four Monaco wins, and the first of his four world titles. And it was also the moment when a young Brazilian by the name of Ayrton Senna burst on the Formula 1 scene, especially in 1984, driving a Toleman in the rain. This race made him famous almost instantly and opened the doors of the Lotus-Renault Team to him, leading to his first two F1 wins in 1985.

In addition to the presence of 14 Formula 1 single-seaters having won at least one World Championship Grand Prix, and 120 other F1 cars (including 90 powered by a 3-liter engine between 1966 and 1985), this 2022 edition will also be a great opportunity to celebrate two anniversaries:

The 40th anniversary of the death of Colin Chapman, the amazing founder and manager of Lotus, will be the first thing to celebrate at the 13th edition of Grand Prix de Monaco Historique, with over 35 Lotus cars despatched in seventh out of eight racing series:

Race A2: 4 « Type 16 »
Race B: 17 cars, including 10 « Type 18 », one of them victorious in Monaco when driven by Stirling Moss in 1961, as well as 2 « Type 21 », one of them having won in Belgium driven by Innes Ireland also in 1961, and 5 « Type 24 ».
Race C: 2 « Type 10 »
Race D: 2 « Type 72 » identical to the cars driven by Jochen Rindt in 1970 and Emerson Fittipaldi in 1972 when they became World Champions.
Race E: 1 « Type 72 E », 1 « Type 76 » and 3 « Type 77 » including the winning car at the Japanese Grand Prix 1976 in the hands of Mario Andretti.
Race F: 1 « Type 81 » and 1 of the famous « Type 78 » which introduced ground effect in Formula 1, a very innovative feature that all teams and all single-seater categories adopted then.
Race G: 2 « Type 87 », 1 famous 88B with a double chassis which was ruled illegal and barred from racing at the time, 3 « Type 91 » including the winning car driven by Elio de Angelis at Austrian Grand Prix 1982, 1 « Type 92 » marking the end of the Cosworth DFV era for Lotus as well as being the last car of the Chapman era.

2022 also marks the 70th anniversary of the one and only Grand Prix Automobile de Monaco organized off-championship because it was entered by sportscars instead of single-seaters. Among the cars entered in this 1952 edition, the Frazer Nash « Le Mans Replica Mk2 » was driven by Tony Crook who took the 3rd place in this unique “Prix de Monte-Carlo” among a field of sportscars powered by a 2-liter maximum engine.

As a whole, the outstanding rarity of the field will have everything to please spectators during three days, with eight very different starting grids. Competitors will be able to share with the public their passion for competition at the highest level of motor racing, in authentic racing situations. In addition to the smell and noise characteristic of ancient racing cars, on a track which was set up in the heart of the Principality of Monaco, in 1929, and of which 80% remains the same, used every year at the end of May by the ultimate modern cars entered in the Formula 1 FIA World Championship…

Circuit_old_resize

Articolo tratto da: www.acm.mc

1000 Miglia, edizione 2022: date, percorso ed elenco iscritti

1-29-3

La 1000 Miglia 2022, 40esima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, si svolgerà da mercoledì 15 a sabato 18 giugno. Ai nastri di partenza ci saranno 415 vetture.

L’edizione numero 40 della “corsa più bella del mondo”, che coincide con la decima 1000 Miglia organizzata da “1000 Miglia Srl”, tornerà ad attraversare l’Italia col tradizionale percorso in senso orario.

1000 Miglia: l’elenco delle auto in gara
1000 Miglia: la mappa del percorso

Il programma

Tappa 1 – Mercoledì 15 Giugno
Dopo la partenza da Brescia le auto si dirigeranno verso il Lago di Garda, prima Salò poi Desenzano del Garda e Sirmione da dove sfileranno attraversando il Parco Giardino Sigurtà, Mantova e Ferrara e raggiungere Cervia-Milano Marittima per la fine della prima giornata.

Tappa 2 – Giovedì 16 Giugno
Dalla località sulla costa di fine tappa 1, il percorso prevede una deviazione verso Forlì, la salita verso San Marino, la discesa verso l’interno fino a Passignano sul Trasimeno, il passaggio a Norcia per concludere la tappa con la passerella romana di Via Veneto.

Tappa 3 – Venerdì 17 Giugno
La tappa più lunga della Corsa, dopo la partenza da Roma vedrà le vetture risalire verso Ronciglione, poi Siena da dove, via Pontedera e Cascina, si viaggerà in direzione Viareggio e raggiungere Parma e decretare chiusa la terza giornata.

Tappa 4 – Sabato 18 Giugno
L’ultima giornata impegnerà subito le vetture con una serie di prove nel circuito di Varano de’ Melegari, per transitare poi da Salsomaggiore Terme, Stradella, Pavia per raggiungere l’Autodromo di Monza dove, in collaborazione con MIMO Milano Monza Motor Show, gli equipaggi metteranno alla prova la loro abilità con i cronometri e pressostati sulla pista che celebra il centenario del GP di Formula 1.

Prima di giungere al traguardo di Brescia, le auto in gara saluteranno Bergamo in un simbolico anticipo del gemellaggio che nel 2023 vedrà le due città unite nel progetto Brescia-Bergamo Capitale della Cultura.

Articolo tratto da: www.bresciatoday.it

Cervia confermata tra le tappe della 1000 miglia 2022

mille-miglia--696x464

Anche quest’anno la prima delle quattro tappe arriverà il 15 giugno tra Cervia e Milano Marittima. Il giorno successivo la partenza verso Roma

Annunciato durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento che si è svolta a Brescia, l’arrivo della “Freccia Rossa” a Cervia- Milano Marittima per il 15 giugno. La 1000 Miglia 2022 andrà in scena dal 15 al 18 giugno. Quattro tappe si susseguiranno lungo gli oltre 1.900 chilometri di strade italiane dalla suggestiva bellezza paesaggistica e artistica: da Brescia a Cervia-Milano Marittima, da Cervia-Milano Marittima a Roma, da Roma a Parma e da Parma a Brescia.

Saranno 415, di cui 11nella categoria Militare, le vetture d’epoca ammesse alla Gara, scelte dalla Commissione Selezionatrice tra oltre 600 domande giunte da 31 Paesi oltre che dall’Italia. La manifestazione prenderà il via il prossimo 15 Giugno da Brescia, e nello stesso giorno giungerà a Cervia per la prima tappa del lungo tour della “Freccia Rossa”. Ripartirà alla volta di Ferrara il giorno dopo, il 16 giugno.

La manifestazione, di straordinario valore storico, tecnico e sportivo vede ogni anno migliaia di persone che seguono il percorso con grande interesse e partecipazione. Nelle passate edizioni la 1000 Miglia ha infatti portato a Cervia un notevole flusso di pubblico sia nella giornata di arrivo delle auto, sia per la partenza, confermandosi un’ottima attrattiva a livello sportivo e turistico.

Rispettando lo storico tracciato da Brescia e ritorno, gli arrivi di tappa sono previsti a Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma

“Grande orgoglio e prestigio per la città, la presenza della 1000 Miglia costituisce per Cervia anche un importante volano turistico. – dichiara Michela Brunelli assessore a Sport ed eventi- Stiamo lavorando per offrire la migliore visibilità all’evento attraverso forme innovative di valorizzazione. Ci stiamo impegnando inoltre nell’organizzazione di eventi collaterali che possano aumentare l’appeal dell’evento e di conseguenza l’icoming turistico, puntando ad un pubblico sportivo, ma anche al turista curioso.”

Nata nel 1927 come gara di velocità la 1000 Miglia è oggi la corsa di regolarità per auto storiche che attraversa gli scenari unici dell’Italia più bella, una gara definita da Enzo Ferrari come un “museo viaggiante” unico nel suo genere e oggi riconosciuta come “la Corsa più bella del mondo”.

Articolo tratto da: www.ravenna24ore.it

26 marzo 1927, la prima 1000 Miglia

Era l’esordio di un evento destinato a stupire il mondo anche quando è diventato una rievocazione storica
1000miglia_1927

Firenze, 26 marzo 2022 – La leggendaria Mille Miglia nacque per merito di quattro giovani appassionati di auto: Aymo Maggi, Franco Mazzotti, Renzo Castagneto e Giovanni Canestrini. Che pensarono di progettare questa corsa per via del fatto che il Gran Premio d’Italia non venne assegnato alla loro città, Brescia.

Il percorso copriva una distanza di 1.600 km , corrispondenti appunto a circa 1000 miglia , andava da Brescia a Roma e ritorno, e il ‘circuito’ si presentava con una caratteristica forma a ‘otto’. Era il 26 marzo 1927 quando si disputò la primissima gara, cui si iscrissero piloti e personaggi celebri dell’epoca. In totale parteciparono ben settantasette equipaggi, quasi tutti italiani tranne due. Arrivarono a tagliare il traguardo in cinquantacinque, ventidue si ritirarono. La prima Mille Miglia venne vinta da Nando Minoja e Giuseppe Morandi, che impiegarono 21 ore, 4 minuti e 48 secondi a bordo di una OM 665 Superba. Considerato il grande successo, si pensò di ripetere la corsa anche negli anni successivi.

Nata come una competizione automobilistica, oggi la Mille Miglia è una rievocazione storica legata al territorio dal fascino ineguagliabile. Perché consente di attraversare i centri storici di città e borghi d’Italia, e godere della grande bellezza di scorci e paesaggi unici al mondo. Enfatizzata dall’ammirazione e dall’entusiasmo del pubblico che attende ai bordi delle strade il passaggio dei bolidi della corsa più bella del mondo.

Nasce oggi

Robert Frost nato il 26 marzo 1874 a San Francisco, California. È stato uno dei più importanti poeti americani del Novecento. Ha scritto: “E se un epitaffio dovesse esser la mia storia ne avrei uno breve pronto per me. Avrei voluto scrivere di me sulla mia lapide: ebbi una lite d’innamorato col mondo”.

Maurizio Costanzo

Articolo tratto da: www.lanazione.it

Mille Miglia 2022 ai nastri di partenza, in gara 415 vetture d’epoca

ll via il 15 giugno da Brescia. Decine le auto iscritte alla lista d’attesa che subentreranno in caso di forfait degli esemplari accettati

1000miglia_20221000 Miglia 2018

Sono 415, di cui 11 nella categoria Militare, le vetture ammesse alla 1000 Miglia 2022, scelte dalla commissione selezionatrice tra le oltre 600 domande di partecipazione pervenute da 31 Paesi oltre all’Italia. Il via è previsto il prossimo 15 giugno da Brescia, con decine di auto iscritte alla lista d’attesa che subentreranno in caso di forfait degli esemplari accettati. Notevole l’incremento (+ 25%) delle iscrizioni al Registro 1000 Miglia, requisito indispensabile e garanzia del massimo livello di autenticità delle auto in gara, dalla 1000 Miglia 2021 a oggi.

Rispettando lo storico tracciato da Brescia a Roma e ritorno, gli ulteriori arrivi di tappa sono previsti a Cervia Milano Marittima, con cena in gara a Ferrara, e Parma. Passignano sul Lago Trasimeno, Piazza del Campo a Siena e l’Autodromo Nazionale di Monza ospiteranno i pranzi nelle giornate di gara.

Confermata la 1000 Miglia Green, la gara per auto ad alimentazione alternativa, come sempre anticipata dal Green Talk, il dibattito che pone l’attenzione al tema della mobilità sostenibile e ai cambi di paradigma dell’industria 4.0. Le vetture iscritte al Ferrari Tribute, costruite dopo il 1957, anticiperanno il convoglio delle auto
storiche, mentre le Supercar di SOC, Supercar Owners Circle, parteciperanno alla 1000 Miglia Experience Italia 2022.

Saranno numerosi gli appuntamenti nel 2022 di 1000 Miglia: dopo la Coppa delle Alpi disputata a Marzo nei territori alpini di Italia, Svizzera e Austria, sarà la volta dell’edizione zero del format Roads by 1000 Miglia: appuntamento dal 7 al 10 aprile nel panorama senza eguali del Golfo di Sorrento per portare il fascino della Freccia Rossa nei luoghi che non possono essere inseriti nel percorso della 1000 Miglia.

Il 29 aprile si terrà la prima edizione di Warm Up Svizzera, due giorni per apprendere e approfondire i segreti delle gare di regolarità nello scenario del Lago di Lugano. La terza edizione di 1000 Miglia Warm Up USA, prevista a ottobre nei dintorni della capitale Washington D.C., e 1000 Miglia Experience UAE, che
attraverserà gli Emirati Arabi Uniti a inizio dicembre, offriranno la possibilità di partecipare a giornate di training e di competizione in stile 1000 Miglia in contesti esclusivi.

Articolo tratto da: www.ilgiorno.it

La 1000 Miglia per la prima volta nel centro di Padenghe

mille-miglia-salo-3PADENGHE SUL GARDA – L’amministrazione comunale di Padenghe ha approvato la convenzione con la 1000 Miglia Srl per ottenere, il prossimo 15 giugno, il passaggio dal centro del paese della “corsa più bella del mondo”.

Si tratta della quarantesima edizione della rievocazione della corsa storica, che coincide con la decima edizione organizzata da 1000 Miglia Srl, la società dell’Automobile Club di Brescia che promuove la competizione storica 1000 Miglia e altre manifestazioni motoristiche nazionali ed internazionali per auto d’epoca e sportive.

La gara vede ogni anno la partecipazione di auto storiche ed equipaggi provenienti da tutto il mondo e richiama, lungo il percorso, migliaia e migliaia di appassionati. La gara riceve altresì copertura mediatica da parte di organi di stampa e mass media nazionali e internazionali.

«Per la prima volta nella storia della corsa – dichiara il sindaco Albino Zuliani – la carovana delle auto storiche attraverserà il centro storico di Padenghe. Sarà una grande opportunità di lancio turistico che aprirà nel modo migliore la stagione estiva 2022. Ringrazio il consigliere delegato al programma delle manifestazioni Mauro Moretti, che si è impegnato a fondo per ottenere questo risultato».

La corsa tornerà ad attraversare l’Italia in senso orario dal 15 al 18 giugno, con avvio da Brescia e soste a Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma.

Nel primo pomeriggio di mercoledì 15, dopo la partenza da viale Venezia, le auto si dirigeranno verso il lago di Garda, prima Salò poi Padenghe, Desenzano e Sirmione, da dove sfileranno in direzione sud attraversando il Parco Giardino Sigurtà, Mantova e Ferrara per raggiungere in serata Cervia-Milano Marittima.

Grazie all’accordo, il Comune potrà utilizzare il marchio ufficiale “1000 Miglia” e sottoscrivere accordi con sponsor locali. Garantirà il supporto organizzativo, anche tramite volontari, e disporrà le modifiche alla viabilità e il controllo del traffico.

«La 1000 Miglia – conclude il consigliere Moretti – non è solo la rievocazione di una celebre competizione o un orgoglio bresciano: è un marchio di eccellenza, un simbolo di stile italiano che trasmette prestigio a ciò con cui viene in contatto. La corsa è e sarà una vetrina mondiale per Padenghe, per la Valtenesi e per le sue eccellenze naturali, storiche ed enogastronomiche».

mille-miglia-desenzano-2Il passaggio a Desenzano di una delle passate edizioni della Mille Miglia.

Articolo tratto da: www.gardapost.it

Appuntamento con la storia: la ‘1000 Miglia’ transiterà da Cascina

Il prossimo 17 giugno il carosello di auto d’epoca transiterà dalla via Tosco-Romagnola per fare sosta in corso Matteotti

mille-miglia-2-2-2

La ‘1000 Miglia’ quest’anno passerà anche da Cascina. Il carosello di auto storiche transiterà dalla via Tosco-Romagnola con sosta sul corso Matteotti nella terza tappa, quella che partirà il 17 giugno da Roma per passare da Siena, Pontedera, Cascina, Viareggio e arrivo a Parma. Un’ora per ammirare da vicino le vetture che hanno fatto la storia del 20° secolo, apprezzarne le linee, la meccanica, la selleria e fare un salto indietro nel tempo. Cascina sarà dunque protagonista di questa edizione, per questo l’amministrazione comunale ha emanato un avviso pubblico per individuare soggetti interessati a sponsorizzare o supportare economicamente il passaggio della storica manifestazione. Le istanze di partecipazione potranno giungere al Comune di Cascina entro e non oltre la mezzanotte dell’11 marzo 2022. “Il passaggio della ‘1000 Miglia’ a Cascina – sottolinea l’assessore alla Cultura e al Turismo Bice Del Giudice – rappresenta un’imperdibile occasione di attenzione mediatica e visibilità, oltre che di valorizzazione del nostro centro storico, che per un giorno potrebbe diventare un autentico e prestigioso museo viaggiante dell’automobile”.

La manifestazione consiste nella rievocazione della leggendaria gara automobilistica ‘1000 Miglia’ che dal 1927 al 1957 fu disputata in Italia per ben 24 volte. Le rievocazioni storiche hanno avuto inizio nel 1977 e da allora coinvolgono un vasto target nazionale ed internazionale di appassionati di auto d’epoca. “E’ una gara unica ed esclusiva di regolarità classica per auto storiche, in occasione della quale – aggiunge il sindaco Michelangelo Betti – sarà possibile ammirare splendidi esemplari, alcuni unici, di vetture selezionate tra i modelli che corsero la gara storica e che nell’occasione saranno condotti da equipaggi di decine di paesi diversi”. Il percorso parte e arriva a Brescia, percorrendo nel frattempo le strade di mezza Italia, fino a Roma, attraversando oltre 200 comuni italiani tra i quali, per quest’anno, anche Cascina. “Ciò – conclude Bice Del Giudice – a condizione del riscontro favorevole che speriamo di avere rispetto alla pubblicazione dell’avviso pubblico”. Il Comune di Cascina intende dunque acquisire offerte di sponsorizzazione/sostegno economico del passaggio della ‘1000 Miglia': i soggetti interessati, in possesso dei requisiti di partecipazione richiesti, potranno presentare apposita istanza.

Il grande successo che, da tanti anni, fa di questo evento una delle migliori espressioni di italianità vincente nel mondo, si deve alle sue caratteristiche, alle sue peculiarità ed alla straordinaria presenza mediatica: oltre 1.500 sono mediamente i giornalisti ed i fotografi accreditati che hanno seguito l’evento nelle passate edizioni lungo le vie d’Italia, raccontando la ‘1000 Miglia’ attraverso meravigliose fotografie ed articoli pubblicati sulle maggiori testate internazionali. Date le sue elevate potenzialità e la notevole visibilità che ne deriva, decine di migliaia di cittadini e turisti si ritrovano per ammirare il suo passaggio nelle varie località che ne vengono attraversate. Tutte le informazioni relative alla manifestazione sono pubblicate sul sito www.1000miglia.it.

Articolo tratto da: www.pisatoday.it

Aumento dei contagi, rinviata la 1000 Miglia Experience

Preoccupa la rapida diffusione della variante Omicron. La partenza dell’evento prevista a febbraio a Dubai rinviata alla fine del 2022

1000-kL1H-U3310838516529Q1D-656x492@Corriere-Web-Brescia

Gli effetti della variante Omicron anche sulla 1000 Miglia Experience UAE . L’aumento dei contagi ha spinto Octanium Experiences LLC, che organizza l’evento negli Emirati Arabi Uniti, a far slittare la gara da febbraio a fine 2022. «La salute e la sicurezza prima di tutto» è il leitmotiv delle ultime ore da parte di Octanium Experiences.

Una presa di posizione sia per evitare problemi sanitari, con l’incremento dei contagi da Covid a causa della variante Omicron, ma anche per motivi logistici. Si, perché con le nazioni alle prese con varie restrizioni per rallentare il contagio il rischio è che i veicoli e i partecipanti potrebbero avere più di un problema nel raggiungere Dubai.

«Non possiamo fare a meno di riconoscere la diffusione della variante Omicron – ha affermato il Ceo di Octanium Martin Halder – e dobbiamo mettere al primo posto la sicurezza e il benessere dei nostri partecipanti provenienti da tutto il mondo». E a febbraio si svolgerà una preview della manifestazione per far assaporare a partecipanti e pubblico del posto l’essenza della corsa. Vale la pena ricordare che nei sette Emirati non andrà in scena la classica gara della 1000 Miglia, ma un evento che trasmetterà ai 100 partecipanti e al pubblico i valori della Corsa più bella del mondo.

Articolo tratto da: brescia.corriere.it