Da Joe Bastianich a Diletta Leotta: i vip della Mille Miglia

Tra i vip al via della Mille Miglia 2017, in partenza giovedì da Brescia, hanno risposto presente il giudice di Masterchef Joe Bastianich, la giornalista Sky Diletta Leotta, Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004, Anna Kanakis, miss Italia del 1977, che correrà con il marito Marco Merati Foscarini, e Albert Carreras, figlio del tenore spagnolo Josè Carreras.

Al volante anche due membri della casa reale olandese: i principi Pieter Christiaan e Floris Van Oranje-Nassau parteciperanno al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge.

http://www.giornaledibrescia.it

Mille Miglia di fascino, passione e solidarietà

Simbolo della grande tradizione italiana dei motori, una corsa unica e affascinante. UBI Banca ha scelto di accompagnare la gara correndo al fianco di AIRC nella ricerca e presentando la nuova carta di credito dedicata all’evento.

Gazzetta dello Sport

Fascino, storia, tradizione, eleganza: tutto questo è la Mille Miglia, definita “la corsa più bella del mondo”, un evento unico che anche quest’anno regalerà forti emozioni dal 18 al 21 maggio lungo lo storico percorso Brescia-Roma-Brescia. Un appuntamento leggendario che ormai da tempo è entrato a far parte della storia dei motori e che di anno in anno promuove l’immagine dell’Italia dei motori nel mondo.
UBI Banca ha deciso di partecipare all’edizione 2017 non solo qualificandosi come Trophy Sponsor, ma anche contribuendo alla ricerca scientifica sui tumori pediatrici condotta dai ricercatori AIRC. Lo scopo, importantissimo, è quello di individuare nuove cure per i pazienti più piccoli, perché grazie agli straordinari progressi della ricerca, oggi l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi di tumore. Una battaglia che UBI Banca vuole rinnovare e incentivare al fianco di AIRC, che nel solo 2017 ha finanziato 55 progetti di ricerca per un totale di oltre 4 milioni e 300 mila euro.
E anche lungo le strade della Mille Miglia il messaggio romberà forte, con una Mercedes 300 SL Coupé “Ali di Gabbiano” della collezione Bonera Group che sfreccerà con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sull’importante missione di AIRC. Tante miglia sull’asfalto del mitico percorso, tante miglia “solidali” con la charity car per invitare tutti gli appassionati a sostenere la ricerca sui tumori pediatrici.
“Siamo particolarmente soddisfatti di essere nuovamente al fianco di AIRC – ha dichiarato Elisabeth Rizzotti, Responsabile Marketing di UBI Banca – a favore della ricerca scientifica che sarà condotta dai ricercatori di AIRC, al fine di esplorare possibilità diagnostiche e terapeutiche sulle neoplasie pediatriche, per renderle sempre più curabili. Una particolare vocazione alla responsabilità sociale d’impresa, condivisa con Mille Miglia, con cui il Gruppo UBI collabora per il decimo anno consecutivo”.
Per fare la donazione si può facilmente sottoscrivere, scaricare e attivare subito l’app UBI Pay, selezionando “Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro” come destinatario dalla rubrica all’interno dell’app ed indicando la causale “Miglia Solidali 2017”.
Oppure è possibile contribuire con un bonifico sul conto corrente di AIRC presso UBI Banca – IBAN IT48 Q03111 01665 000000016527 inserendo la causale “Miglia Solidali 2017” .
In occasione della Mille Miglia, inoltre, il Gruppo UBI Banca ha voluto presentare anche una speciale carta di credito pensata apposta per l’evento: si tratta della Hybrid 1000 Miglia, che offre la libertà di scegliere se rimborsare il saldo in un’unica soluzione, oppure rateizzare le spese (3, 5, 10, 15, 20, 25 rate mensili, fino al penultimo giorno lavorativo del mese), anche tramite app Qui UBI Banking e UBI Pay, ma anche attraverso l’internet banking Qui UBI in meno di un minuto.

Gasport

I gioielli Alfa Romeo e Lancia protagonisti alla Mille Miglia

Cinque “macchine-mito” che saranno ai nastri di partenza della 35esima rievocazione storica

Mille Miglia: ecco 10 cose da sapere

1- I NUMERI
I numeri della Mille Miglia: 440 vetture costruite tra il 1927 e il 1957, provenienti da 41 paesi di 5 continenti

2- TRADIZIONE
Rispettando la tradizione nata nel 1927, la I tappa si concluderà a Padova

3-NOVITA’
Novità di quest’anno, le prove spettacolo nelle piazze di Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto Sull’Oglio

4- COME I JET
Le ultime prove cronometrate decisive per la classifica saranno disputate sulle piste dei Tornado del 6 Stormo dell’aereoporto militare di Ghedi

5- FESTA IN PIAZZA
A Brescia si attende l’arrivo della Mille Miglia con la notte bianca, sabato 20: tra i protagonisti, Samuele Bersani

6- IN MOSTRA
Al museo della Mille Miglia la prima mostra che espone le vetture che presero parte alla Mille Miglia di velocità e che continua a gareggiare anche quest’anno

7- CAMPIONI IN CARICA
I vincitori del 2016 sono stati i Bresciani Andrea Vesco e Andrea Guerini, su Alfa 6C 1750 GS Zagato del 1931



8- CAMPIONI STORICI

Le edizioni del 1930 e del 1933 furono vinte da Tazio Nuvolari. Il pilota che però vinse di più tra il 1927 e il 1961 fu Clemente Biondetti

9- FONTE D’ISPIRAZIONE
La Mille Miglia ha colpito la fantasia di molti artisti. Lucio Dalla le ha dedicato una canzone; nel 2015 è uscito anche il film “Rosso Mille Miglia” con Martina Stella

10- PRESENZE VIP
La Mille Miglia attira ogni anno anche personaggi famosi. Il 2014 fu un anno da Oscar con Jeremy Irons e Adrien Brody

Brescia, 15 maggio 2017 – Partirà il prossimo 18 maggio la 35esima rievocazione storica della Mille Miglia, la corsa su strada più celebre di ogni tempo, che vedrà la partecipazione dei marchi Alfa Romeo e Lancia con alcuni preziosi esemplari d’epoca. Dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese (Milano) arriveranno sulla pedana di partenza di Brescia tre gioielli: la 6C 1750 Gran Sport del 1930 (il modello con cui Tazio Nuvolari e Giovanni Battista Guidotti
vinsero la gara bresciana proprio in quell’anno), la 6C 2300 Mille Miglia del 1938 e la 1900 Super Sprint del 1955. Saranno al via ufficialmente anche due Lancia: l’Aprilia del 1937 e l’Aurelia B24 del 1955.

L’esemplare della 6C 2300 Coupé Mille Miglia, carrozzata da Touring, è simile alla vettura che conseguì la vittoria di classe nell’edizione del 1937 e conquistò il quarto posto assoluto raccogliendo l’eredità della 6C 2300 Pescara prima serie. La denominazione “Mille Miglia” è un omaggio all’ottima prestazione nella classica del 1937: prima di categoria e quarta assoluta. Sotto il cofano, un propulsore a 6 cilindri in linea da 2309 cc in grado di erogare 95 Cv a 4500 giri/min e di spingere la vettura a 170 km/h. La 1900 Super Sprint del 1955 presenta rispetto alla Sprint la novità del cambio a cinque velocità con rapporti più ravvicinati. Adotta gli stessi organi meccanici della Berlina TI Super, vale a dire una cilindrata di 1975 cc, doppio carburatore invertito a doppio corpo e doppio giunto cardanico posteriore. Eroga 115 Cv che le consentono di raggiungere la ragguardevole velocità massima di 190 km/h, nella
seconda versione del 1956 che partecipa alla Mille Miglia.

Durante lo svolgimento del “più bel museo viaggiante al mondo” – secondo la celebre definizione di Enzo Ferrari – gli appassionati potranno ammirare anche una Lancia Aprilia del 1937 (il modello che rappresenta il testamento spirituale di Vincenzo Lancia e che è dotato di un’inedita carrozzeria autoportante priva di montante centrale e integrata con il telaio) e un’Aurelia B24 Spider del 1955. Disegnata da Pinin Farina e considerata da molti la più bella spider al mondo, la B24 venne costruita in 240 esemplari sino all’ottobre del 1955. Il motore, il leggendario 6 cilindri a V progettato dall’Ingegner Francesco De Virgilio, aveva una cilindrata di 2451 cc e sviluppava 118 Cv.

Tazio Nuvolari e Giovanni Battista Guidotti su un’Alfa Romeo

Redazione http://www.ilgiorno.it

Mille Miglia torna la gara di regolarità su circuito cittadino 2017

Dal 18 al 21 maggio la Mille Miglia 2017 tornerà per quattro giorni sul tradizionale percorso Brescia-Roma-Brescia.

Arrivo delle Mille Miglia ad Ascoli Piceno 2015 fonte Altro Giornale Marche

Anche quest’anno si svolgerà la Mille Miglia, una corsa di lunga distanza, effettuata su strade di circuito cittadino normalmente aperto al traffico normale. Nei primi anni della corsa, furono tre le maggiori case automobilistiche che si distinsero, l’Alfa Romeo, la Ferrari e la Mercedes Benz, queste marche diedero lustro alla corsa ma anche alle eccellenze italiane in fatto di motori, spingendo le altre a fare sempre meglio e spingere al massimo la ricerca e la progettazione.

MA QUANDO NASCE LA MILLE MIGLIA

Diverse sono le date imputate alla nascita della Mille Miglia ma quella più nota è documentata da uno dei fondatori, Giovanni Canestrini che nel suo libro “Mille Miglia”, descrive il memorabile episodio del 2 dicembre 1926, riconoscendo così la data ufficiale della nascita della “Corsa più bella del Mondo”, come la definì anni dopo Enzo Ferrari..

In quell’episodio, si narra dell’arrivo nella dimora di Canestrini, del gruppo bresciano costituito da Franco Mazzotti, Aymo Maggi e da Renzo Castagneto chiamati i “Tre Moschettieri”, qui Franco Mazzotti, in quell’occasione pronunciò la famosa frase “Coppa delle Mille Miglia”. Come riportato nel libro di Canestrini e per chi non segue molto da vicino questa caratteristica gara, l’incontro avvenuto a casa di Canestrini con il gruppo bresciano, era ufficiale e aveva lo scopo di rendere concreto e battezzare la manifestazione.

Logicamente la gara doveva, in quel periodo, creare interesse nel mondo automobilistico ma soprattutto alle case costruttrici e operatori del settore. Le mozioni furono diverse ma tutte scartate, come quella di ripristinare il Circuito di Brescia, quasi subito depennata, per gli alti costi di ristrutturazione degli impianti ma più di ogni altra cosa, non si creava novità.

Si propose allora un Giro d’italia, troppo lungo e complicato, poi aggiustando il tiro si decise, anche per motivi politici era l’epoca del regime, per Brescia-Roma-Brescia..

L’ORIGINE DEL NOME

Ora mancava solo il nome, anche qui furono proposte e scartate molte opzioni, alcune delle quali potevano non essere di gradimento al regime in atto in quel periodo e che doveva dare il suo benestare per la gara. Fu allora Franco Mazzotti che fece la domanda “Quanto è lungo il percorso?” “1600 chilometri” fu la risposta, immediatamente Franco disse “Si chiamerà Coppa delle Mille Miglia”, era ufficialmente nata il 4 dicembre 1926, uscendo la notizia sui giornali, la Mille Miglia.

Oggi, 2017 il 18 maggio fino al 21 maggio, si ripercorre la trentacinquesima edizione della gara più spettacolare, festeggiando così i 90 anni dalla prima edizione, con partenza da Brescia, arrivare a Roma e ritorno a Brescia, in uno scenario di territorio italiano tre i più magici e coinvolgenti.

La prima tappa Brescia-Padova vede alla partenza ben 440 vetture costruite tra gli anni 1927 e 1957, proveniente dai 5 continenti per 41 Paesi, avverrà alle 14.30 da Viale Venezia.

Seconda tappa Padova-Roma, con passerella automobilistica per via Veneto.

Terza tappa Roma-Parma

Quarta e ultima tappa Parma-Brescia

Auguriamo a tutti i partecipanti un “in bocca al lupo” ma soprattutto di divertirsi e far divertire. #automobilismo #millemiglia #gareautomobilistiche

http://it.blastingnews.com/sport/

Mille Miglia 2017: il programma, il percorso e le tappe

Guida completa alla 35° rievocazione storica della corsa Brescia-Roma-Brescia

La Mille Miglia 2017 – 35° rievocazione storica della mitica corsa Brescia-Roma-Brescia (nata esattamente 90 anni fa) in programma dal 18 al 21 maggio – è l’evento più importante d’Italia dedicato alle auto d’epoca. 440 vetture costruite tra il 1927 e il 1957 provenienti da 41 Paesi di 5 continenti attraverseranno sette regioni italiane più San Marino.

Tra le novità più importanti segnaliamo le “prove spettacolo” in alcune piazze storiche (Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto sull’Oglio) e l’aumento del numero di prove cronometrate (ora 112 più 18 rilevanti in 7 prove a media imposta). Senza dimenticare le piste dei Tornado del 6° Stormo dell’Aeroporto Militare di Ghedi usate come location per le ultime prove cronometrate.

Di seguito troverete una guida completa alla Mille Miglia 2017: il programma con gli orari, il percorso e le tappe della “Freccia Rossa” e i VIP presenti.

Mille Miglia 2017: il programma

Martedì 16 maggio 2017
11:00 Conferenza stampa di Brescia presso Palazzo della Loggia – Salone Vanvitelliano
12:00-20:00 Verifiche sportive e tecniche, consegna dei numeri di gara e dei road-book
18:00 Santa Messa in Duomo Vecchio. Benedizione delle vetture d’epoca.
19:30-21:00 Gara di regolarità 2° Trofeo Roberto Gaburri

Mercoledì 17 maggio 2017
9:00-20:00 Verifiche sportive e tecniche, consegna dei numeri di gara e road-book
14:00 Apertura del “Villaggio” in Piazza della Vittoria
15:00-20:00 Punzonatura delle vetture in Piazza della Vittoria

Giovedì 18 maggio 2017
7:30-08:30 Ultime verifiche sportive e tecniche, consegna dei numeri di gara e dei road-book
09:00-10:30 Verifiche sportive e tecniche per vetture in lista di attesa, consegna dei numeri di gara e road-book
8:00-12:00 Apertura del “Villaggio” in Piazza della Vittoria
8:30-11:30 Punzonatura delle vetture in Piazza della Vittoria
dalle 12:00 Pranzo di Partenza presso il Museo “Mille Miglia”

14:30 INIZIO 1° TAPPA: BRESCIA-PADOVA. PARTENZA DELLA PRIMA VETTURA DA VIALE VENEZIA
17:00 Partenza ultima vettura da Viale Venezia
21:30 PADOVA, FINE TAPPA: ARRIVO DELLA PRIMA VETTURA PER CONTROLLO ORARIO E PASSERELLA IN PIAZZA PRATO DELLA VALLE
dalle 21:30 Padova. Cena e pernottamento

Venerdì 19 maggio 2017
6:30 INIZIO 2° TAPPA: PADOVA-ROMA. PARTENZA DELLA PRIMA VETTURA
dalle 12:30 Pausa pranzo a San Marino
21:30 ROMA, FINE TAPPA: ARRIVO DELLA PRIMA VETTURA PER CONTROLLO ORARIO
21:40 Arrivo previsto della prima vettura in centro città e passerella
dalle 22:00 Cena e pernottamento

Sabato 20 maggio 2017
7:00 INIZIO 3° TAPPA: ROMA-PARMA. PARTENZA DELLA PRIMA VETTURA
dalle 13:10 Pausa pranzo a Monteriggioni
21:15 PARMA, FINE TAPPA: ARRIVO DELLA PRIMA VETTURA PER CONTROLLO ORARIO IN STRADA GARIBALDI
21:20 Arrivo previsto della prima vettura in centro città e passerella in Piazza Duomo
dalle 21:45 Parma. Cena e pernottamento
dalle 21:00 Brescia: “Mille Miglia – The Night”

Domenica 21 maggio 2017
7:30 INIZIO 4° TAPPA: PARMA-BRESCIA. PARTENZA DELLA PRIMA VETTURA
dalle 12:15 Pranzo a Rovato
DALLE 14:30 ARRIVO E SFILATA DELLE VETTURE IN VIALE VENEZIA A BRESCIA
dalle 14:40 Parcheggio delle auto nel centro di Brescia
18:30 Cerimonia di premiazione in Piazza della Loggia. Fine evento e pernottamento a Brescia

Mille Miglia 2017: le tappe

Prima tappa
Brescia-Montecchio Maggiore
Montecchio Maggiore-Padova

Seconda tappa
Padova-Ferrara
Ferrara-San Marino
San Marino-Gubbio
Gubbio-Terni
Terni-Roma

Terza tappa
Roma-Radicofani
Radicofani-Monteriggioni
Monteriggioni-Montecatini Terme
Montecatini Terme-Pavullo nel Frignano
Pavullo nel Frignano-Parma

Quarta tappa
Parma-Mantova
Mantova-Rovato
Rovato-Brescia

Mille Miglia 2017: i VIP in gara

88 Arturo Merzario (ITA) – Jean-Pierre Jarier (FRA) – Alfa Romeo 6C 2300 Mille Miglia – 1938

235 Luca Pascolini (ITA) – Joe Bastianich (USA) – Healey 2400 Silverstone E-Type – 1950

317 Jochen Mass (GER) – Artur Bechtel (GER) – Mercedes 300 SL Coupé W 198 – 1955

345 Toto Wolff (GER) – Aldo Costa (ITA) – Mercedes 300 SL W 194 Prototype – 1952

359 Adrian Sutil (GER) – n.d. - Mercedes 300 SL Coupé W 198 – 1955

http://www.panorama-auto.it

Mille Miglia 2017: percorso completo | tutte le tappe

BRESCIA. Sale la febbre per la corsa d’auto d’epoca più celebre di tutti i tempi, al via giovedì 18 maggio da Viale Venezia. Boom d’iscrizioni e tante novità per la 35esima rievocazione, dal logo e alle prove cronometrate.

Mille Miglia 2017: grande festa
a Brescia con la Notte Bianca
(http://www.bresciatoday.it/eventi/notte-bianca-mille-miglia-20-maggio-2017.html)

Come da tradizione, i 440 bolidi d’epoca che prenderanno parte alla Freccia Rossa approderanno in città una settimana prima del Gran Premio di Monaco di Formula Uno.

Martedì 16 maggio l’antipasto nel cuore più antico di Brescia per il trofeo dedicato a Roberto Gaburri (gara di regolarità con partenza da piazza Arnaldo e arrivo all’ombra del Capitolium); giovedì 18 maggio, dopo le operazioni di punzonatura alla Fiera di Brescia e in piazza Vittoria, la partenza ufficiale.

Tutte le info:

„Il percorso cittadino – Brescia“

„Il percorso completo – Italia“

„Il programma completo – Tutti gli orari“

http://www.bresciatoday.it

Mille Miglia 2017: in regalo il Magazine con la Gazzetta

Mercoledì in edicola allegato in omaggio con il nostro giornale un imperdibile Magazine di 46 pagine sulla “Corsa più bella che c’è”. Intervista a Mika Hakkinen, foto spettacolari e aneddoti per conoscere meglio un appuntamento motoristico dal fascino immutabile

15 maggio 2017 – Milano

È un appuntamento imperdibile per gli amanti dei motori: mercoledì in edicola con la Gazzetta dello Sport in regalo il Magazine sulla Mille Miglia 2017 che il giorno dopo partirà da Brescia. L’allegato è assolutamente gratuito e nelle 46 pagine non mancheranno contenuti tutti da gustare, a cominciare dalla storia di copertina, un’intervista esclusiva al due volte iridato di F.1 Mika Hakkinen che è stato tra i protagonisti.

INNO — Il Magazine ripercorre le edizioni passate del celebre raid che è anche un inno alla bellezza dell’Italia, attraversata da modelli di auto sempre affascinanti. Non mancheranno le testimonianze di chi vi partecipa o ha partecipato, da Martina Stella, a Prisca Taruffi, a Stefano Marzotto e Alex Zanardi. C’è poi l’intervento di Giorgetto Giugiaro, designer di successo e un viaggio nel gusto e nei motori, le due passioni di Antonio Santini. Questo e molto altro nel Magazine in edicola mercoledì 17 maggio in allegato gratuito alla Gazzetta dello Sport.

Gasport

Sotto gli occhi del mondo: la settimana della Mille Miglia

concorrenti hanno al seguito accompagnatori, media, profili sui social dai quali rilanceranno l’immagine di Brescia: il bello (moltissimo) e il brutto che troveranno

di Massimo Tedeschi

Lapresse

Questa settimana Brescia sarà sotto gli occhi del mondo. È bene ricordarselo. È utile ripeterlo. Mille Miglia, per l’edizione del 90esimo, porterà a Brescia 440 equipaggi (e relativo seguito) da 36 Paesi. I partecipanti italiani sono maggioranza relativa (26% del totale) seguiti da nutrite pattuglie di olandesi (104), tedeschi e britannici (69). I concorrenti hanno al seguito accompagnatori, media, profili sui social dai quali rilanceranno l’immagine di Brescia: il bello (moltissimo) e il brutto (speriamo poco) che troveranno, i segni di accoglienza e quelli di inospitalità, gli scorci memorabili e gli episodi disdicevoli. Non basterà stendere tappeti rossi alle troupe televisive: oggi via social ognuno è inviato, testimonial, embedded nella Leonessa. C’è un volume d’affari imponente mobilitato, ma c’è un capitale reputazionale ancora più ingente messo in gioco. Le stime assegnavano due anni fa a Mille Miglia srl (che organizza e gestisce la corsa) un capitale di 28 milioni di euro a cui va aggiunto il valore del marchio pari a 15,3 milioni: un patrimonio dell’Aci Brescia, un «tesoretto» della città. Tutto ciò cresce se la città sa offrire di sé un’immagine accogliente, moderna, europea. La concomitanza con la mostra delle opere di Paladino dovrebbe aiutare. Le iniziative collaterali – dal Conservatorio al Moca – indicano scelte di qualità. Ma certo si potrebbe fare di più: la Mille Miglia potrebbe essere l’occasione per dimostrare che la Leonessa resta terra di automotive mettendo in mostra prodotti d’avanguardia, siano essi di brevettazione universitaria o di produzione industriale. Senza contare gli eventi spettacolari che potrebbero esaltare i palcoscenici della città. Una predisposizione generale e trasversale all’accoglienza potrebbe poi moltiplicare l’effetto-Mille Miglia. Questa attitudine fa capo a tutti: privati cittadini e pubblici ufficiali. Sulla corsa pende la minaccia di sciopero dei dipendenti comunali (dunque dei vigili urbani) che, se attuata, metterebbe la città nel caos. Senza entrare nel merito della vertenza, e confidando nella ragionevolezza di tutti gli attori, siamo sicuri che nei prossimi giorni Brescia offrirà il meglio di sé. Ai dipendenti comunali, vigili in primis , un messaggio: il giorno in cui metteranno in cima alle proprie richieste corsi intensivi di lingue straniere per essere pronti ad accogliere il mondo a Brescia, ebbene allora le loro rivendicazioni avranno tutta la nostra comprensione. Di più: avranno l’appoggio di tutta la città.

http://brescia.corriere.it/ mtedeschi58@gmail.com

«Mille Miglia», la penisola si è vestita di rosso

Il castello di Sirmione imbandierato in rosso Mille Miglia

Gli stendardi rossi danno già un profilo inconsueto e spettacolare al castello scaligero di Sirmione: il programma ha previsto di tappezzarlo di bandiere colorate per accogliere la carovana della «Mille Miglia» in arrivo giovedì pomeriggio nella cittadina. Sarà solo una delle iniziative che faranno da cornice al passaggio della Freccia Rossa presentate ieri a Palazzo Callas.

Da sempre il transito delle auto storiche rappresenta una vetrina per la penisola, che anche per questa edizione della gara metterà in mostra il meglio di sé. «Tra la Mille Miglia e Sirmione – ha ricordato il sindaco Alessandro Mattinzoli – c’è da sempre un feeling particolare. Si respira già aria di festa e la bellezza delle auto storiche si sposa con quella dei territori che attraversa».

Sirmione è mancata all’appello solo una volta nel 1940. Ma veniamo agli eventi. (…)

http://www.bresciaoggi.it

Mille Miglia the night»: tra street food e fuochi d’artificio

La Mille Miglia in formato «extra large» è servita. Nell’attesa che i motori delle auto storiche si mettano a rombare da Brescia a Roma e ritorno (partenza giovedì 18 nel primo pomeriggio e ritorno domenica 21 intorno all’ora di pranzo) il Comune, insieme a diversi partner, ha organizzato la «Mille Miglia the night», una notte bianca in programma sabato 20 maggio in tutto il centro storico, dalle 20 sino a mezzanotte, quando i fuochi d’artificio illumineranno il Castello.

«Piantina». Ogni piazza avrà un suo appuntamento: in Loggia il concerto di Samuele Bersani, in Duomo il teatro di Kataklò, in Arnaldo la musica live con i migliori dj di Brescia e la guest star Andrea Casta col suo violino, in collaborazione con radio Bresciasette che sarà in diretta.

Tutti i musei cittadini saranno aperti, così come i negozi, mentre i principali monumenti saranno illuminati di rosso, a richiamare il colore simbolo della Mille Miglia. E per soddisfare i palati, in piazza Duomo ci sarà lo street food, mentre nei ristoranti sarà preparato uno speciale menù con prodotti tipici in collaborazione con East Lombardy.

L’occasione da cogliere al volo è la presenza, in piazza Vittoria ma non solo, delle sculture di Paladino, che – ne sono certi gli organizzatori – finiranno in migliaia di foto sui social network di mezzo mondo (anche il noto fotografo Ferdinando Scianna sarà a Brescia per immortalare Paladino durate la Mille Miglia).
Infine, in tre punti particolari, gli studenti del Cfp Lonati racconteranno la città ai turisti. Tra le novità della Freccia Rossa, poi, la premiazione non più al teatro Grande, ma direttamente in piazza Loggia domenica 21 alle 18.30.

Metro «più lunga». Per la notte bianca la metropolitana avrà orario prolungato sino alle 2 e il centro storico diverrà una grande piazza pedonale, con modifiche alla viabilità e ai trasporti.
«Invito i bresciani a vivere la città in modo emozionale, perché dobbiamo essere orgogliosi di questo nostro brand internazionale», è la conclusione del primo cittadino.

www.giornaledibrescia.it