Mille Miglia: dal 16 al 19 maggio l’edizione 2018



Con la prossima, saranno 36 le edizioni della rievocazione della celeberrima corsa su strada: iscrizioni da martedì 24 ottobre

Brescia-Roma-Brescia: saranno quattro giorni attraverso l’Italia con passaggi nelle tradizionali località della Corsa cui si aggiungeranno ritorni attesi da tempo.

Mercoledì 16 maggio 2018 – esattamente novantuno anni dopo la prima delle ventiquattro edizioni di velocità, disputate dal 1927 al 1957, e delle tre con la formula dei rally dal 1959 al 1961 – prenderà il via la trentaseiesima rievocazione della Mille Miglia; tra gara effettiva e rievocazioni quella del 208 sarà la sessantatreesima competizione automobilistica caratterizzata dalla Freccia Rossa.

Come dettato dalla tradizione, l’edizione 2018 – anticipando di una settimana il Gran Premio di Monaco di Formula Uno – prenderà il via da Brescia dove poi terminerà dopo aver attraversato mezza Italia con giro di boa a Roma.

Percorso

Come ogni anno, anche il percorso 2018 sarà differente rispetto a quello della precedente edizione in modo da far transitare la Mille Miglia in località dalle quali era assente da qualche anno.

Come avviene dal 2016, la Mille Miglia sarà suddivisa in quattro tappe da disputarsi in altrettante giornate a partire da mercoledì 16 per tornare in Viale Venezia nel pomeriggio di sabato 19 maggio; una volta conclusi gli arrivi, la premiazione avrà luogo a Piazza della Loggia.

La prima tappa: partenza nel primo pomeriggio di mercoledì 16 maggio, dopo il passaggio a Desenzano e Sirmione, al Parco Sigurtà di Valeggio Sul Mincio e a Mantova, Ferrara e Comacchio, si concluderà a Cervia-Milano Marittima.

Giovedì 17 maggio: dopo i passaggi a Pesaro e nella Repubblica di San Marino e gli attraversamenti di magnifiche località come Arezzo, Cortona e Orvieto, la seconda tappa porterà i concorrenti a Roma, per la consueta passerella notturna nell’Urbe, tanto gradita dai concorrenti e dal pubblico.

Venerdì 18: si ripartirà da Roma alla volta di Siena (percorso pressoché invariato) mentre, novità dell’edizione 2018, la carovana attraverserà Lucca e passerà lungo la Versilia per arrivare infine a Parma, che gli scorsi anni ha sempre riservato un’entusiastica accoglienza alla Freccia Rossa; inoltre con la conclusione dei lavori di ripristino del vecchio percorso, la Mille Miglia potrà finalmente ripercorrere il tratto tra Sarzana e il Passo della Cisa che vide il passaggio dei concorrenti solamente nel 1949; quello del 2018 anno sarà quindi un ritorno atteso 59 anni.

Sabato 19: da Parma i concorrenti ripartiranno alla volta di Brescia e, attraversando Lodi, proseguiranno verso Nord; visto l’estremo gradimento sia degli equipaggi sia del foltissimo pubblico, la Mille Miglia tornerà a disputare alcune prove all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza per proseguire poi verso Brescia attraverso Bergamo e la Franciacorta.

Regolamento

Ad esclusione di alcuni aggiornamenti attinenti alla sicurezza in gara, per la quale 1000 Miglia Srl ha sempre grandissima attenzione, nessuna novità è invece prevista per quanto concerne il regolamento di gara, che rimane immutato nella parte sportiva, compresi i Coefficienti, identici allo scorso anno.

Iscrizioni e documentazione richiesta

Le iscrizioni apriranno il prossimo 24 ottobre: compilando schede e dati sul sito www.1000miglia.it, tutti i possessori di una vettura in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare la loro candidatura per partecipare alla trentaseiesima rievocazione della “corsa più bella del mondo”.

Per poter essere ammesse alla selezione, le auto iscritte dovranno disporre di almeno uno fra questi documenti: fiche ACI-CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana), Htp FIA (Historic technical passport rilasciato dalla Fédération Internationale de l’Automobile) o ID FIVA (Identity Card della Fédération Internationale des Véhicules Anciens).

Requisiti

Possono essere iscritte le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità (1927-1957), in uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili, pubblicato sul sito. Fra questi sarà data preferenza alle vetture che abbiano effettivamente partecipato alla Mille Miglia 1927-1957.

Le automobili iscritte saranno selezionate da un’apposita commissione, composta da esperti incaricati da 1000 Miglia Srl e da commissari tecnici internazionali della FIVA Technical Commission. Le iscrizioni chiuderanno alle ore 23.59 del 4 gennaio 2018 (orario italiano) che ammetteranno alla partenza 440 vetture scelte fra quelle di cui al suddetto elenco ed ovviamente in possesso della prescritta documentazione più su illustrata.

http://www.motori360.it

Mille Miglia 2018, Alfa Romeo in pole

L’edizione del prossimo anno coincide con il 90esimo anniversario della prima vittoria del Biscione, nella leggendaria gara che si svolse dal 1927 al 1957

Alfa Romeo scalda già i motori per la prossima Mille Miglia, che si svolgerà a maggio del 2018. Il perché di tanto anticipo è presto detto: l’edizione del prossimo anno coincide con il 90esimo anniversario della sua prima vittoria nella leggendaria gara che si svolse dal 1927 al 1957.

Il 1aprile del 1928, infatti, Giuseppe Campari e Giulio Ramponi conquistarono il gradino più alto del podio con la 6C 1500 Super Sport, uno dei capolavori assoluti di Vittorio Jano, che s’impose per la sua architettura meccanica rivoluzionaria, con testa fissa e sovralimentata. La straordinaria vettura percorse i 1.618 km del tracciato alla ragguardevole media di 84 km/h, centrando così il primo degli 11 successi dell’Alfa Romeo, di cui 7 consecutivi, dal 1932 al 1938: un record che non potrà mai essere battuto.

Alla kermesse bresciana saranno presenti alcune preziose vetture d’epoca appartenenti alla collezione di FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei brand italiani di FCA. E al fianco di queste rarità sfileranno 30 esemplari, tra Giulia e Stelvio, che il marchio metterà a disposizione dell’organizzazione come vetture ufficiali della Mille Miglia 2018.

Ammirare le vetture d’epoca che hanno creato la leggenda sportiva Alfa Romeo, infatti, può aiutare a capire come si è formato, negli anni e sull’impegnativo banco di prova delle corse, quell’inestimabile patrimonio di stile e tecnica che ha portato alle auto di oggi. Tra queste, la nuovissima Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio che, pochi giorni fa sul famoso circuito del Nürburgring, è stata incoronata “SUV più veloce del mondo” stabilendo il nuovo record di categoria: 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi, migliorando di otto secondi il precedente primato della classe SUV.

Sulla stessa pista, lo scorso anno, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio ha realizzato il record sul giro, nella categoria Berline quattro porte, con il tempo di 7 minuti e 32 secondi.

http://www.repubblica.it

Mille Miglia, l’edizione 2018 al via il 16 maggio

la trentaseiesima edizione della rievocazione della Mille Miglia ci farà scoprire una delle parti d’Italia più bella e suggestiva.

Mercoledì 16 maggio partirà la trentaseiesima edizione della rievocazione della Mille Miglia che prevede il classico percorso Brescia-Roma-Brescia con il ritorno nella città lombarda fissato per la giornata di sabato.

In questi 4 giorni di viaggio si effettueranno delle tappe in location spettacolari, tra cui Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma. L’edizione 2018 si svolge ben novantuno anni dopo la prima delle ventiquattro edizioni di velocità, disputate dal 1927 al 1957 diventando così la sessantatreesima competizione automobilistica caratterizzata dalla mitica Freccia Rossa.

Per transitare in località dove era assente da qualche anno, il tracciato della Mille Miglia varia in ogni edizione ed anche quest’anno questa pratica non ha fatto eccezioni: nel 2018 la gara prenderà il via un giorno prima, ovvero mercoledì invece di giovedì.

Ogni anno, il percorso subisce modifiche allo scopo di tornare a far transitare la Mille Miglia in località nelle quali era assente da qualche anno: nel 2018, proseguendo con la medesima filosofia, sono state apportate alcune variazioni al tracciato. Il ritorno è previsto per il giorno di sabato 19 maggio in Viale Venezia, a Brescia, mentre subito dopo sul palco di Piazza della Loggia ci sarà la premiazione del vincitore.

Dopo la partenza fissata nel primo pomeriggio di mercoledì 16 maggio, la carovana di auto storiche attraverserà Desenzano e Sirmione, dopodiché passerà dal Parco Sigurtà di Valeggio Sul Mincio e a Mantova, Ferrara e Comacchio, per poi concludere la prima tappa a Cervia-Milano Marittima.

Giovedì, giorno della seconda tappa, la Mille Miglia passerà da Pesaro e dalla Repubblica di San Marino per poi dirigersi verso i meravigliosi borghi di Arezzo, Cortona e Orvieto. La giornata terminerà con il giro di boa a Roma che comprende la passerella notturna nella Città Eterna. Venerdì, penultimo giorno, le auto si dirigeranno da Roma a Siena senza particolari modifiche al percorso. Tra le novità dell’edizione 2018 segnaliamo inoltre l’atteso passaggio a Lucca e lungo la Versilia.

La terza tappa si concluderà come le scorse edizioni, facendo stop nell’accogliente Parma, mentre nella giornata di sabato le nobili e rare auto in corsa faranno ritorno a Brescia attraversando Lodi e facendo tappa presso l’Autodromo Internazionale di Monza per proseguire poi attraverso Bergamo e la Franciacorta.

http://www.motori.it/

La Mille Miglia 2018 anticipa di un giorno partenza e arrivo

Presentazione Mille Miglia 2018 (Fotolive)

Brescia? Avrà una Mille Miglia ancora più «Extralarge». Perché la partenza sarà anticipata al mercoledì, un giorno prima della tradizione, perché l’arrivo del sabato pomeriggio non toglierà nulla alla domenica dei bresciani. Di più: la Mille Miglia 2018 con partenza il 16 maggio e arrivo il 19 vivrà di eventi collaterali già dal lunedì: verifiche teniche e sportive, Trofeo Gaburri e santa messa sono i primi «punti» di un palinsesto in via di definizione.

TUTTO QUESTO con soddisfazione del sindaco di Brescia Emilio Del Bono secondo cui la Mille Miglia è un patrimonio che i bresciani devono poter vivere in prima fila per il maggior tempo possibile. «Abbiamo deciso di varare, insieme ad Aci Brescia e 1000 Miglia srl, la “Settimana della Mille Miglia”. In questo modo – ricorda Del Bono – faremo della nostra corsa un evento ancora più significativo. Volevamo un giorno in più di festa e lo abbiamo avuto, auspicavamo le premiazioni all’aperto e pubbliche e sono state un successo: questa volta vorremmo che l’aria della Mille Miglia invadesse Brescia per tutto il corso della gara ma anche nei giorni antecedenti. Ci aspetta un 2018 entusiasmante, non resta che augurare alla nostra corsa un buon viaggio».

Se la Mille Miglia rappresenta il fiore all’occhiello della città, per l’Aci di Brescia presieduto da Piergiorgio Vittorini rappresenta un punto di partenza necessario per creare relazioni e sinergie strategiche per il suo sviluppo. «Sono orgoglioso di guidare l’Aci di Brescia – ammette il presidente Vittorini -: quando nacque la 1000 Miglia srl per qualcuno sembrava un salto nel vuoto, invece si è rivelata la strada giusta anche per il nostro ente dal momento in cui anche grazie alla Mille Miglia siamo riusciti a creare relazioni virtuose. Oggi Aci Brescia è rappresentato sia in Aci Italia che in Aci Storico e stiamo lavorando per ottenere finalmente il riconoscimento dell’Unesco per la nostra Mille Miglia. Questa leggenda si basa sull’annuale ripetizione di una gara che si caratterizza per la sua unicità: proprio per questo mi sento di dire che la Mille Miglia non si fermerà mai».

Fautore della sua nascita e della sua crescita, Aldo Bonomi pensa al futuro della Mille Miglia. «Sarà sempre più grande e internazionale – ammette il presidente della 1000 Miglia srl -. Non deve però dimenticare le sue radici bresciane e per questo dovremo proseguire a lavorare anche sul territorio. Nel 2016 abbiamo ottenuto il record di iscrizioni, quest’anno speriamo di fare ancora meglio: tutto questo è possibile solo perché esiste una squadra che lavora ogni giorno per quello. Auspicavamo questo quando nel 2009 abbiamo avuto questa idea, messa poi in pratica nel 2012. Poi nel corso degli anni sono stati fondamentali i contributi di amministratori come Roberto Gaburri, Matteo Piantedosi e Andrea Dalledonne: in cinque edizioni della corsa, 1000 Miglia srl ha elargito all’Aci di Brescia 7,5 milioni di euro. Un risultato importante».

SE I NUMERI sono ovviamente la cartina tornasole dell’operato di 1000 Miglia srl, la filosofia che ne governa il progetto potrebbe essere ancora più importante. In questo campo si muove Alberto Piantoni, amministratore delegato della società bresciana che lavora a una visione futura della corsa. «Mille Miglia è una gara aspirazionale ed esperienziale – ricorda il manager bresciano -. Proprio come l’Italia e le sue eccellenze: ecco perché abbiamo il dovere di fare di più, di cercare di far viaggiare insieme la corsa e il suo marchio basandosi su un dna che parla di heritage, tecnologia, umiltà, rispetto, bellezza e dinamismo. I nostri sponsor – aggiunge – ci chiedono un evento che tenga sempre più conto anche di questi fattori senza però snaturare eccessivamente la versione della corsa più ancorata alla tradizione. 1000 Miglia srl quest’anno avrà un fatturato superiore ai 9 milioni con un utile netto di 1,64 milioni: mi sento di dire che non basta, dobbiamo fare di più e puntare senza riserve sul fashion, sul design e sui mondi che si identificano con noi. Il nostro compito – conclude Piantoni – è disegnare un quadro futuribile della Mille Miglia del domani».

http://www.bresciaoggi.it Daniele Bonetti

Mille Miglia, la prima volta in Liguria sarà a Sarzana

Un passaggio della Mille Miglia

arzana (La Spezia), 10 ottobre 2017 – Il 18 maggio 2018 sarà una data storica per la Liguria e, in particolare, per Sarzana che ospiterà la Mille Miglia. Mai, infatti, in 90 anni di vita della popolare manifestazione automobilistica la Mille Miglia è passata in Liguria. Sarzana: sarà una delle dieci ‘tappe timbro’ della competizione tra Brescia e Roma e ritorno.

ono attese circa 470 auto d’epoca per 71 case automobilistiche e partecipanti provenienti da oltre 40 Paesi. Le vetture storiche attraverseranno la via Francigena e a Sarzana percorreranno il centro storico da Porta Parma a Porta Romana, con il ‘timbrò in piazza Matteotti. «Una gara che da sempre porta con sé l’immagine del progresso e della capacità di guardare al futuro. Sarzana è una città che merita di far parte del prestigioso percorso» hanno detto in conferenza stampa il sindaco Alessio Cavarra e l’assessore alla cultura Nicola Caprioni.

http://www.lanazione.it

Alfa Romeo alla Mille Miglia 2018

Alfa Romeo sarà presente alla Mille Miglia 2018 con modelli d’epoca e nuovi per festeggiare i 90 anni dalla prima vittoria nella “corsa più bella del mondo”

Alfa Romeo sarà presente alla Mille Miglia 2018 – in programma dal 16 al 19 maggio – con modelli d’epoca e nuovi per festeggiare i 90 anni dalla prima vittoria nella “corsa più bella del mondo” (così la definiva Enzo Ferrari) ottenuta da Giuseppe Campari al volante di una 6C 1500 Super Sport.

L’avvenimento sarà celebrato con una serie di iniziative speciali e con la presenza di auto appartenenti alla collezione FCA Heritage, affiancate da 30 vetture ufficiali (tra cui Giulia e Stelvio) messe a disposizione dell’organizzazione della 36° rievocazione storica della mitica Brescia-Roma-Brescia.

http://www.panorama-auto.it

La Mille Miglia fa tappa a Cervia e non a Ravenna: «Colpa dei politici del Comune»

La città bizantina esclusa dal percorso dell’edizione 2018. E si organizzano già manifestazioni di protesta…

Una foto postata sul gruppo Facebook del comitato promotore della Mille Miglia a Ravenna

La storica Mille Miglia il prossimo anno non passerà da Ravenna. Prenderà il via mercoledì 16 maggio 2018 la trentaseiesima edizione della rievocazione, presentata questa mattina nel Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, a Brescia. Il classico percorso verso Roma e ritorno farà tappa in provincia di Ravenna solo a Cervia-Milano Marittima, nel passaggio tra Comacchio e Pesaro.

La manifestazione era tornata a Ravenna dopo due anni di assenza nel 2012 per poi tornare tutti gli anni fino a questa primavera. Il mancato inserimento del capoluogo bizantino nel percorso 2018 ha provocato già le prime reazioni. Su Facebook il comitato promotore ravennate parla di «scippo» da parte di Cervia, facendo comunque i compliementi al sindaco Luca Coffari, mentre Flavio Mingozzi, storico promotore e organizzatore della tappa ravennate, sempre sui social network individua tra i colpevoli dell’esclusione «i politici del Comune di Ravenna» e annuncia una manifestazione di protesta «con la partecipazione di circa 50 auto d’epoca».

Mille Miglia 2018, Alfa Romeo festeggia 90 anni dalla prima vittoria

L’edizione 2018 della Mille Miglia avrà un sapore particolare per Alfa Romeo. Il Biscione sarà infatti protagonista per festeggiare i 90 anni dalla prima vittoria nella prestigiosa corsa. Il trionfo è infatti datato 1 aprile 1928. A portare al successo una 6C 1500 Super Sport furono Giuseppe Campari e Giulio Ramponi. La testa fissa e sovralimentata fu un aspetto rivoluzionario dell’architettura della vettura studiata da Vittorio Jano.

La 6C 1500 Super Sport si impose coprendo i 1.618 km della gara a 84 km/h di media. Per Alfa Romeo fu il primo di 11 successi totali, sette dei quali arrivarono consecutivamente fra il 1932 e il 1938. Quella della prossima primavera sarà la 36esima rievocazione storica della leggendaria gara che si disputò dal 1927 al 1957.

Alfa Romeo celebrerà questo anniversario con una serie di iniziative speciali. Accanto ad alcune vetture storiche della collezione FCA Heritage, sfileranno anche i gioielli attuali. Trenta esemplari, fra Giulia e Stelvio, verranno messi a disposizione dell’organizzazione come vetture ufficiali della Mille Miglia 2018.

Quel trionfo torna d’attualità oggi che Alfa Romeo è reduce da una nuova impresa. Pochi giorni fa, infatti, la Stelvio Quadrifoglio è stata incoronata Suv più veloce del mondo fissando un nuovo primato al Nurburgring. Con 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi ha abbassato di otto secondi il precedente limite. Sul celebre tracciato tedesco, ora Alfa detiene due record. La Giulia Quadrifoglio è infatti la quattro porte di serie più veloce con 7 minuti e 32 secondi.

http://motori.quotidiano.net/

Alfa Romeo alla Mille Miglia 2018: si festeggerà il 90° anniversario dalla prima vittoria

Campari e Ramponi trovarono il successo l’1 aprile 1928

Alfa Romeo alla Mille Miglia 2018 – Nell’edizione 2018 della rievocazione storica della “corsa più bella del mondo” il Biscione festeggerà il 90° anniversario dalla prima vittoria, ottenuta l’1 aprile 1928 con la 6C 1500 Super Sport.

Alfa Romeo 6C 1500 Super Sport – Mille Miglia 1928

Home > Anticipazioni > Alfa Romeo alla Mille Miglia 2018: si festeggerà il 90° anniversario dalla prima vittoria
Alfa Romeo alla Mille Miglia 2018: si festeggerà il 90° anniversario dalla prima vittoria
Campari e Ramponi trovarono il successo l’1 aprile 1928

L’Alfa Romeo ha comunicato la propria partecipazione alla Mille Miglia 2018, sia in qualità di Automotive Sponsor che di festeggiata in quanto l’edizione numero 36 delle rievocazione storica coincide col 90° anniversario della sua prima vittoria alla corsa più bella del mondo che si svolse dal 1927 al 1957.

Esattamente l‘1 aprile 1928, l’Alfa Romeo 6C 1500 Super Sport guidata da Giuseppe Campari e Giulio Ramponi trovò il successo nella seconda edizione. La vettura, progettata da Vittorio Jano, percorse 1.618 km del tracciato con una media oraria di 84 km/h, centrando il primo degli 11 successi del Biscione.

All’evento saranno presenti alcune delle preziose auto d’epoca della collezione FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei brand italiani di FCA. Accanto ad esse 30 esemplari dei modelli Giulia e Stelvio cattureranno l’attenzione dei presenti, e saranno a disposizione dell’organizzazione come vetture ufficiali della Mille Miglia 2018.

Entrambi i modelli, che hanno abbracciato la gamma Alfa Romeo, hanno stabilito il record al Nurburgring nelle rispettive classi. L’ultimo pochi giorni fa con la Stelvio Quadrifoglio che ha percorso i 20,6 chilometri del tortuoso tracciato tedesco in 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi, diventando il SUV più veloce del mondo.

http://www.motorionline.com

La «Mille Miglia» torna a Bergamo Auto da leggenda in centro il 19 maggio

Torna per la seconda volta nella sua storia nella nostra città la classica competizione di auto d’epoca. Guarda il percorso.

La MilleMiglia 2018 torna a Bergamo: è stato presentato lunedì 9 ottobre a Palazzo Della Loggia a Brescia il percorso della manifestazione del prossimo anno. La più famosa corsa automobilistica di auto storiche torna nel capoluogo orobico sabato 19 maggio 2018, a due anni dal suo primo e unico passaggio nel centro città. Nel 2017 il Comune di Bergamo si vide costretto a dire no alla Mille Miglia, per la concomitanza dell’arrivo della 15ma tappa dell’edizione 100 del Giro d’Italia.

Ma il grande successo del passaggio a Bergamo del 2016 ha consentito di riproporre la nostra città all’interno del percorso 2018.

Bergamo – mille miglia sul sentierone – spettatori
(Foto by Beppe Bedolis)

«Siamo felici di poter ospitare anche il prossimo anno una delle manifestazioni motoristiche più famose al mondo – sottolinea l’assessore allo sport del Comune di Bergamo Loredana Poli – soprattutto perché la Mille Miglia è anche uno dei marchi italiani più conosciuti all’estero. Grazie anche a manifestazioni come questa valorizziamo Bergamo nel mondo: negli ultimi anni abbiamo lavorato molto per far conoscere la città all’esterno e iniziative come questa, che consentono di mostrare le ricchezze e le bellezze del nostro Paese, aiutano a valorizzare il brand della nostra città».

Il percorso 2018: https://twitter.com/comunedibergamo/status/917338654137253888

http://www.ecodibergamo.it