Mille Miglia, la seconda tappa dall’Adriatico a Roma: tutte le foto

JC4_6920Mile Miglia 2022: l’arrivo della seconda tappa a Roma – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

La riviera adriatica e Forlì, poi l’atteso ritorno a San Marino, il passaggio a Urbino e la sosta «vista lago» a Passignano sul Trasimeno, infine Norcia, Terni e dulcis in fundo il trionfale arrivo a Roma: via Veneto sarà come ormai tradizione giro di boa per la corsa e straordinaria passerella per le bellezze d’epoca.

È questo, in estrema sintesi, il percorso che la Mille Miglia 2022 ha effettuato oggi nella seconda tappa della competizione: partenza da Cervia-Milano Marittima alle prime luci dell’alba,
arrivo al tramonto nella più tradizionale e prestigiosa delle location, quella vestita a festa di via Veneto a Roma. Nel mezzo, le vetture hanno incontrato panorami da sognare e raccontare.

MM2_0114

Mille Miglia 2022: la partenza da Cervia – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

–> Mille Miglia 2022: il passaggio dalle saline di Cervia

Dopo essersi lasciati alle spalle il mare della costa adriatica che li ha accolti, gli oltre quattrocento equipaggi si sono diretti in primis verso Forlì, dove era previsto un primo controllo timbro di giornata. Il percorso cittadino tracciato prevede che le auto faranno il loro ingresso in città da corso Mazzini, per poi uscire attraverso corso Repubblica: l’accoglienza non ha deluso le aspettative.

UMB_2166Mille Miglia 2022: il passaggio da Forlì – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

Salutata la cittadina sulla via Emilia, le auto hanno transitato da San Marino (passaggio quanto mai atteso, questo nella Repubblica più antica del mondo) e da Urbino (un’altra località in grado di offrire una cornice indimenticabile), per poi dirigersi puntuali per pranzo verso Passignano sul Trasimeno provenienti da Gubbio. Il convoglio si è affacciato sul lago Trasimeno attraverso il valico Gosparini e ha ragggiunto il centro di Passignano attorno alle 13: il pranzo è stato nell’incantevole cornice del lungolago.
Dopo la sosta, era previsto il controllo orario in piazzale Eduardo Acton e via in direzione Magione, Norcia (per un omaggio alle zone terremotate a cui gli organizzatori tengono molto) e Terni, prima di concludere la seconda tappa con la consueta passerella sulla pedana di via Veneto nel cuore della capitale: il momento forse più glam della Mille Miglia, che ha registrato anche quest’anno una vera folla ad acclamare le auto in arrivo. Gli equipaggi sono certamente provati da due giorni intensissimi di corsa, di prove cronometrate e di controlli orari, ma certo non lo hanno dato a vedere.
Rudy-Zerbi-sulla-pedana-a-RomaRudy Zerbi sulla pedana a Roma – © www.giornaledibrescia.it

Pronto a scattare alla partenza di domattina, il conduttore radiofonico e volto tv Rudy Zerbi ha preso il posto dell’attore Giorgio Pasotti sull’auto numero 1000: «Sono entusiasta, non vedo l’ora di arrivare sabato a Brescia dove mi aspettano i miei amici per festeggiare. Sono emozionato – ha spiegato – perché so che sarà una gara difficile, ma mio padre che è un grande appassionato di motori mi ha consigliato di farla ad ogni costo perché è un’esperienza straordinaria. Il caldo mi preoccupa? Quasi quasi la faccio a torso nudo»

1000 Miglia 2022: conclusa la prima tappa da Brescia a Cervia-Milano Marittima

La prima auto è arrivata a Cervia-Milano Marittima alle 22:30

1000-Miglia-2022-partenza-1-1024x683

Ieri, mercoledì 15 giugno alle 13:30, è ufficialmente partita la 1000 Miglia 2022. Dalla pedana di Viale Venezia a Brescia, la prima delle 426 vetture storiche ha dato il via alla 40ª rievocazione della “corsa più bella del mondo”, secondo Enzo Ferrari.
Per i prossimi quattro giorni, gli equipaggi saranno impegnati in un tragitto di oltre 2000 km, da Brescia a Roma e ritorno, attraversando alcune delle località più belle e suggestive d’Italia in un concentrato di emozioni e bellezza.

1000-Miglia-2022-partenza-2
Le 426 auto storiche hanno attraversato Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia

La prima tappa ha toccato tre regioni: Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna. Dopo aver lasciato Brescia, le auto hanno attraversato il territorio del Lago di Garda, passando per Desenzano, Salò e Sirmione. Quindi hanno puntato i volanti a sud per una lunga discesa verso l’Adriatico. Da Parco Giardino Sigurtà si è proseguiti verso Mantova, dove il blocco delle Prove Cronometrate lungo la sponda del Lago di Mezzo ha segnato il Trofeo dedicato ai 130 anni dalla nascita di Tazio Nuvolari.

Attorno alle 19:15, i primi equipaggi sono arrivati a Ferrara, dove hanno sostenuto nei pressi del Castello Estense. Poi si sono diretti verso il Teatro Comunale dove hanno consumato la prima cena in gara. Alle 20:00 è avvenuta la ripartenza per l’ultimo tratto, con la prima macchina che è arrivata a Cervia-Milano Marittima alle 22:30.

Anche nell’edizione 2022, la 1000 Miglia è accompagnata dal Ferrari Tribute, competizione di regolarità dedicata ai modelli del cavallino rampante costruiti dopo il 1958. Inoltre, abbiamo la 1000 Miglia Experience (il format dedicato alle moderne supercar) e la 1000 Miglia Green (la gara dedicata alle auto ad alimentazione alternativa).

A fianco dell’auto storiche viaggia, inoltre, la Pink Car di Fondazione IEO-MONZINO, l’auto tutta al femminile che ha l’obiettivo di sostenere la raccolta fondi organizzata da 1000 Miglia Charity a favore del Women’s Cancer Centre.

Beatrice Saottini, presidente di 1000 Miglia Srl, ha detto: “La macchina è accesa. Partiamo per quest’avventura consapevoli di quanto fatto e con tanta adrenalina per quello che verrà. Siamo pronti a dare e ricevere tanto affetto lungo tutto il percorso”.

Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia Srl, ha invece dichiarato: “Il tema portante della 1000 Miglia 2022 è ‘A Way of Living’, che è poi la somma di molti aspetti. L’organizzazione, gli stakeholders, i partner, ma anche la nostra storia e i valori che stanno dietro a 1000 Miglia. Inclusione, audacia di pensiero e responsabilità nei confronti delle auto e soprattutto delle persone”.

1000-Miglia-2022-partenza-3

Articolo tratto da: www.motorionline.com/

1000 Miglia 2022: percorso, date e tappe della corsa più bella del mondo

c3af71c2f28609409ea753f99e12d5
Sono ben 426 le auto storiche che partecipano alla storica edizione della 1000 Miglia 2022, la corsa più bella del mondo, definizione coniata da Enzo Ferrari.

La 1000 Miglia 2022 ha preso il via, la quarantesima edizione della corsa più bella del mondo. Fu così che Enzo Ferrari ribattezzò la storica gara, manifestazione che quest’anno vede la presenza di ben 426 auto storiche.

92d06e47c1a9f4bb2c2a684ff07f0d

Sono partite dalla pedana di Viale Venezia, decine le auto in lista d’attesa pronte a subentrare in caso di forfait di esemplari accettati, le vetture partecipanti alla 1000 Miglia 2022 percorreranno nei prossimi quattro giorni oltre 2.000 km.

Da Brescia a Roma, andata e ritorno, le bellissime e storiche vetture che hanno preso parte alla quarantesima rievocazione, attraverseranno le località più belle e suggestive d’Italia.

Beatrice Saottini, Presidente di 1000 Miglia Srl: “La macchina è accesa. Partiamo per quest’avventura consapevoli di quanto fatto e con tanta adrenalina per quello che verrà. Siamo pronti a dare e ricevere tanto affetto lungo tutto il percorso”.

mille-miglia-2022_1

Tre le regioni che coinvolte nella prima tappa odierna:
– Lombardia;
– Veneto;
– Emilia-Romagna.
Dopo essersi lasciate alle spalle la città di Brescia, le storiche vetture si sono dirette verso il Lago di Garda passando per Desenzano, Salò e Sirmione.

La prima tappa vede all’orizzonte l’Adriatico, da Parco Giardino Sigurtà si procede verso Mantova, qui lungo la sponda del Lago di Mezzo ci sono le prove cronometrate che assegneranno il Trofeo dedicato ai 130 anni dalla nascita di Tazio Nuvolari.

Alle 19:15 gli equipaggi sono arrivati a Ferrara, nei pressi del Castello Estense. Alle 20 sono ripartiti alla volta del primo tatto Cervia-Milano Marittima, l’arrivo è previsto per le ore 22:30.

Alberto Piantoni, Amministratore Delegato di 1000 Miglia Srl: “Il tema portante della 1000 Miglia 2022 è ‘A Way of Living’, che è poi la somma di molti aspetti. L’organizzazione, gli stakeholders, i partner, ma anche la nostra storia e i valori che stanno dietro a 1000 Miglia. Inclusione, audacia di pensiero e responsabilità nei confronti delle auto e soprattutto delle persone”.

Anche per questa edizione è prevista la gara di regolarità che coinvolgerà i modelli della Casa del Cavallino Rampante costruiti a partire dal 1958, il format che le coinvolte è stato battezzato “1000 Miglia Experience”.

mille-miglia-2022_2

Mille Miglia 2022 – Le tappe del 16, 17 e 18 Giugno
Domani 16 giugno, le oltre 400 vetture storiche impegnate in gara, partiranno da Forlì e Gambettola, per poi affrontare i tornanti del Monte Titano e arrivare a San Marino.

Dalle Marche a Urbino, con una prima sosta a Passignano sul Trasimeno, per poi dirigersi verso l’Autodromo dell’Umbria e Norcia.

Arrivati nel Centro Italia, le vetture partecipanti alla 1000 Miglia 2022, dopo aver attraversato Terni e Rieti, arriveranno a Roma nella bellissima via Veneto.

Il 17 Giugno, in occasione della terza tappa, si risale verso Parma, attraversando quattro regioni, dal Lazio alla Toscana, fino a Siena, con una sosta per ora di pranzo in piazza del Campo. Da Viareggio alla Versilia, dalla Liguria fino alla partenza in salita al Passo della Cisa, nel terzo giorno di “gara” si arriva in Emilia Romagna, a Parma.

Sabato 18 Giugno le vetture storiche attraverseranno Varano De Melegari, Salsomaggiore e Pavia, per arrivare all’Autodromo di Monza e Bergamo. La corsa terminerà a Brescia, dopo che le vetture avranno attraversato Chari e Travagliato.

Articolo tratto da: www.money.it

Mille Miglia, si parte: da viale Venezia al lago di Garda, poi via verso il mare

GJ56464Mille Miglia 2022: il passaggio da Mantova – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

Dopo le punzonature e le verifiche tecniche, finalmente rombano i motori in viale Venezia: la Mille Miglia 2022 è pronta a partire, con il suo carico di storia. Dalle 13.30, in diretta su Teletutto e in streaming (anche in questo contenuto, qui sotto), in collegamento con Maddalena Damini, Clara Camplani racconta i brividi della salita in pedana degli oltre 400 equipaggi. Non mancheranno i vip, già avvistati nelle scorse ore al Mille Miglia Village di piazza Vittoria.

«Una Mille Miglia della rinascita – commenta Beatrice Saottini, presidente di 1000 Miglia srl – resa solenne dal passaggio dei Tornado e dall’esibizione della fanfara dei carabinieri. C’è tanta adrenalina, godiamocela tutta». Della stessa idea Aldo Bonomi, presidente di Aci Brescia, che aggiunge: «Noi viviamo di passioni, quello che conta è risucire a trasmettere tutto questo anche all’estero, soprattutto attraverso la Fondazione Mille Miglia che sarà il clou di un percorso che dimostrerà che Brescia si muove in un’unica direzione».

«Faremo di tutto perché Capitale della cultura e Mille Miglia facciano faville insieme – sottolinea il sindaco Emilio Del Bono -. Sarò in auto da Siena a Brescia con Giorgio Gori per portare alto il nome delle nostre città, unite nell’importante traguardo del 2023».

IMG_6984Mille Miglia 2022: il passaggio in centro città a Brescia – Foto New Reporter Nicoli Marazzani © www.giornaledibrescia.it

Verso il Garda
MM2_0161Mille Miglia 2022: il passaggio da Salò – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

La prima tappa si conclude questa sera a Cervia-Milano Marittima. Nella sua corsa verso il mare, la Mille Miglia incontra prima di tutto il lago. Dopo la partenza da Brescia, la Freccia Rossa fa rotta verso Salò, che accoglie le vecchie signore dalle 14: gli equipaggi sfilano lungo via Landi, per poi scendere dalla Calata del Carmine sul lungolago Zanardelli. Lo percorrono fino al palazzo comunale della Magnifica Patria, dove svoltano a destra in via Conforti per infilarsi nel centro storico lungo via Butturini, piazza Zanardelli, via San Carlo e piazza Zanelli. Ed è proprio sotto la torre dell’orologio che è effettuato il primo controllo timbro della Mille Miglia 2022.

–> Mille Miglia 2022: il passaggio da Portese e Manerba del Garda

–> Mille Miglia 2022: il passaggio da Moniga del Garda

–> Mille Miglia 2022: il passaggio da Padenghe sul Garda

–> Mille Miglia 2022: il passaggio da Desenzano del Garda

Le vetture proseguono poi per piazza Vittorio Emanuele II, fino a raggiungere le curve delle Zette, dove è previsto il secondo blocco di prove cronometrate, prima del «tuffo» sulle strade della Valtenesi. San Felice, Manerba, Moniga e Padenghe coccolano la carovana storica tra ulivi e vigneti, poi tocca a Desenzano far sentire tutto il suo calore ai piloti in gara: dalle curve del Vo’ alla passerella sul lungolago Cesare Battisti, con l’affascinante passaggio sul ponte alla veneziana.

In piazza Matteotti le auto si fermano per il secondo controllo timbro, per poi sfrecciare verso Sirmione lungo via Anelli, via Dal Molin, via Motta, via Di Vittorio e via Agello. L’ingresso nella Perla del Garda è da via Brescia, per poi girare a sinistra su via Matteotti, via Divisione Acqui, via Salvo d’Acquisto, via Bagnera e via Colombare, puntando dritto su via XXV Aprile e viale Marconi fino a piazzale Porto, dove all’ombra del castello scaligero ci sarà il terzo controllo timbro.

GJ56308Mille Miglia 2022: il passaggio da Sirmione – Foto New Reporter Favretto/Checchi © www.giornaledibrescia.it

La Freccia Rossa lascia la penisola ripercorrendo lo stesso percorso dell’andata a ritroso.

Articolo tratto da: www.giornaledibrescia.it

1000 Miglia 2022: al via la 40 edizione della corsa più bella del mondo

40_esimo_edizione

Per il secondo anno consecutivo la 1000 Miglia 2022 riaccende i motori alle porte dell’estate. Da oggi a sabato 18 giugno, 425 vetture straordinarie faranno rivivere il mito della Freccia Rossa sulle strade d’Italia attraversando circa 250 Comuni per quasi 2000 chilometri in quattro giorni.

L’edizione 2022 taglia il traguardo delle quaranta rievocazioni: dalle due a cadenza quinquennale del 1977 e 1982, alla biennale del 1984 fino alle annuali dal 1986 ad oggi. Tra le novità del 2022 il ritorno del Paddock al Brixia Forum di via Caprera. Dopo il cambio di location del 2021, dovuto all’allestimento dell’hub vaccinale della città, le verifiche tecniche si svolgeranno nuovamente nei padiglioni della Fiera.

Torna, dopo due anni d’assenza, anche il Trofeo Roberto Gaburri, vero e proprio prologo sportivo della 1000 Miglia. Si rinnova, invece, l’appuntamento con il Ferrari Tribute, la rassegna di modelli del Cavallino Rampante, con la 1000 Miglia Experience, il format dedicato alle moderne supercar, e la 1000 Miglia Green, la gara di regolarità per modelli con alimentazione alternativa.

Sul piano sportivo gli occhi sono puntati sul campione in carica. Andrea Vesco, trionfatore nel 2020 e nel 2021, è chiamato a sfatare il tabù del «non c’è due senza tre». In trentanove rievocazioni, infatti, solo Giuliano Canè è riuscito a trionfare per tre volte consecutive, dal 1998 al 2000. Da Luciano Viaro, “fermato” da Bruno Ferrari dopo i successi del 2007 e 2008, allo stesso Vesco, che nel 2019 si è arreso a Juan Tonconogy dopo le vittorie del 2017 e 2018, nessuno è più riuscito a centrare il tris.

1000 Miglia 2022: il percorso
La 1000 Miglia 2022 torna ad attraversare l’Italia in senso orario, con partenza e arrivo a Brescia dopo le tappe di Cervia-Milano Marittima, Roma e Parma. A dodici mesi da una versione il cui percorso ha ripreso la direzione antioraria delle 1000 Miglia anteguerra, dal 1927 al 1938, si torna al tracciato che ha caratterizzato le edizioni del 1947 e 1948 e le successive dal 1950 al 1957, nonché trentotto rievocazioni su trentanove.

Al via oggi, dopo il pranzo al Museo Mille Miglia, la tradizionale passerella di viale Venezia e le prove in Castello, gli equipaggi transiteranno, per la prima volta in gara, da piazza Vittoria. Quindi lasceranno Brescia in direzione Lago di Garda, attraverseranno Desenzano, Salò e Sirmione prima di puntare i volanti verso sud e scendere sull’Adriatico. Da Parco Giardino Sigurtà si proseguirà per Mantova e Ferrara, dove nel Teatro Comunale è prevista la cena in gara e via di avvicinamento alla costa di Comacchio. La tappa si concluderà a Cervia-Milano Marittima per la prima sosta notturna.

La mattina di giovedì 16 giugno sarà caratterizzata dal saliscendi. Dopo Forlì e Gambettola le vetture si inerpicheranno sui tornanti che portano al Monte Titano e approderanno a San Marino. Da qui la discesa per attraversare le Marche e dirigersi a Urbino, scrigno di storia e bellezza. Dopo la sosta per il pranzo a Passignano sul Trasimeno, il viaggio riprenderà per approdare all’Autodromo dell’Umbria e quindi a Norcia, il punto più ad est dell’edizione. Da qui il rientro verso il centro Italia, con discesa su Terni e Rieti fino all’arrivo a Roma e la passerella di via Veneto.

Venerdì 17 la risalita dalla capitale fino a Parma attraverserà quattro regioni. La corsa lascerà il Lazio passando per Ronciglione e Marta. Poi la Toscana fino a Siena, con la sosta per il pranzo in piazza del Campo. Il ristoro senese farà da preludio ai passaggi di San Miniato, Pontedera e Cascina, quindi a Viareggio e alla Versilia. Dopo la Liguria con Sarzana partirà la salita al suggestivo Passo della Cisa, ultima fatica prima dell’arrivo in Emilia Romagna a Parma.

La giornata di sabato vedrà i passaggi di Varano De’ Melegari e Salsomaggiore fino al transito, per la prima volta, a Stradella e Pavia. Dall’Autodromo di Monza la corsa si dirigerà a Bergamo, un gradito ritorno per celebrare la nomina congiunta con Brescia a città della cultura 2023. Chiari e Travagliato saranno il preludio all’arrivo a Brescia, con l’incoronazione del vincitore.

1000 Miglia 2022: tutti i numeri

Il Percorso
– Quasi 2000 Km
– 257 localit
– 115 Prove Cronometrate
– 17 Controlli Orari
– 8 Prove di Media

Le auto
– 425 auto al via
– 71 esemplari hanno preso parte alla 1000 Miglia storica 1927-57
– Le prime 10 auto partenti saranno “665 SUPERBA” OM (auto vincitrice della 1000 Miglia 1927)
– Due esemplari di ALFA 8c 2003 tornano a Brescia dopo aver partecipato alla 1000 Miglia del 1932
– 9 esemplari di OSCA (7 di questi hanno partecipato a 1000 Miglia 1927-57) partiranno raggruppate per celebrare i 75 anni della Casa
– 19 Ferrari e 6 Maserati assetto sportivo da competizione

Nazioni
– 29 Nazioni rappresentate
– 324 partecipanti dall’Italia, 133 dai Paesi Bassi, 70 dagli USA, 66 dalla Germania

Le auto 1000 Miglia Green – full electric
– Tesla Model 3
– 2 Audi Q4 E-Tron 40
– Porsche Taycan Sport Turismo
– Jaguar I-Pace
– Porsche Taycan Cross Turismo Turbo S
– Mercedes- Benz EQE 350+
– BMW I440

Articolo tratto da: www.quotidianomotori.com

Punzonatura e primo bagno di folla per la Mille Miglia edizione numero «40»

imageLe foto della punzonatura in piazza Vittoria

Giornata di vigilia della 40esima rievocazione storica della 1000 Miglia: questa mattina il tradizionale rito della punzonatura dalle 10, nel centro del «Villaggio» di Piazza della Vittoria. Ma che cos’è il «punzone» che dà il nome a questo rito preparatorio, all’antipasto della «corsa più bella del mondo»?
Il punzone altro non è che il sigillo che chiude le verifiche tecniche e certifica l’idoneità alla partenza.
Questa edizione della 1000 Miglia è attesa come una delle manifestazioni bresciane in cui più vivace sarà il bagno di folla e la voglia di partecipare, dopo oltre due anni di pandemia e limitazioni.
Oggi sfilata di protagonisti dalla showgirl Giorgia Palmas con l’ex nuotatore Filippo Magnini al giocatore di basket David Moss con Mauro Ferrari ad della Germani, senza scordare Beatrice Saottini presidente di 1000 Miglia Sr e il presidente di Aci Brescia, Aldo Bonomi.
Domani mattina a chiusura della punzonatura nella Lounge MM del «Villaggio» saranno presenti il ciclista bresciano Sonny Colbrelli, vincitore della Parigi-Roubaix 2021, l’attore Giorgio Pasotti e l’ex pilota Formula 1 Jacky Ickx. E, per i bambini, ricordiamo che tra gli ospiti della punzonatura farà capolino Prezzemolo, la mascotte di Gardaland che compie le sue incursioni accompagnata dalle note della Dixie Band.
E i due sindaci di Brescia e Bergamo, Emilio Del Bono e Giorgio Gori, percorreranno un tratto di strada a bordo di una Mercedes-Benz per promuovere l’iniziativa Brescia-Bergamo Capitale della Cultura 2023.
Auto ad alimentazione alternativa saranno protagoniste invece della 1000 Miglia Green ma non mancheranno nemmeno il Ferrari Tribute e la 1000 Miglia Experience, dedicata alle supercar. Spazio alla ricerca: al fianco delle auto storiche viaggerà la speciale Pink Car di Fondazione Ieo-Monzino. Un equipaggio che avrà il compito di promuovere la raccolta fondi per la ricerca svolta all’interno di Ieo Women’s Cancer Center, il primo centro in Italia dedicato ai tumori femminili.

Articolo tratto da: www.bresciaoggi.it

1000 Miglia, ospiti speciali ed entusiasmo alla punzonatura delle auto

Rinnovato l’impegno per la ricerca: un equipaggio che avrà il compito di promuovere la raccolta fondi a sostegno della Ricerca svolta all’interno di IEO Women’s Cancer Center

1000_miglia_village_2.jpg

La giornata che precede la partenza della quarantesima rievocazione storica della 1000 Miglia inizia questa mattina con il tradizionale rito della punzonatura. A partire dalle 10, nel centro del Villaggio di Piazza della Vittoria, le auto hanno iniziato a sfilare per l’applicazione del «punzone», il sigillo che chiude le verifiche tecniche e certifica l’idoneità alla partenza. È atteso il coinvolgimento del pubblico che è mancato nelle ultime due edizioni a conferma della voglia di tornare alla normalità. Tra gli ospiti della punzonatura sicuramente spicca Prezzemolo, la mitica mascotte di Gardaland che ha animato il passaggio delle auto accompagnato dalle note della Dixie Band. Domani replicherà dalla pedana di viale Venezia, dove saluterà la partenza della prima vettura e l’inizio della «corsa più bella del mondo».

Come già accaduto nella scorsa edizione, anche la 1000 Miglia 2022 sarà accompagnata dalle auto ad alimentazione alternativa della 1000 Miglia Green, dai pregiati modelli del Ferrari Tribute e dalla 1000 Miglia Experience, il format dedicato alle moderne supercar. La 1000 Miglia sarà inoltre l’occasione per rinnovare l’impegno con la Ricerca. Al fianco delle auto storiche viaggerà la speciale Pink Car di Fondazione IEO-MONZINO. Un equipaggio che avrà il compito di promuovere la raccolta fondi a sostegno della Ricerca svolta all’interno di IEO Women’s Cancer Center, il primo centro in Italia dedicato al mondo dei tumori femminili.

Nel corso della gara vi sarà inoltre la partecipazione al volante, per la prima volta nella storia, dei due Sindaci di Brescia e Bergamo, Emilio Del Bono e Giorgio Gori, che percorreranno un tratto di strada a bordo di una Mercedes-Benz SL AMG GLE 53 al fine di promuovere l’iniziativa Brescia-Bergamo Capitale della Cultura 2023. Domani mattina, alle ore 11, a chiusura della punzonatura, la Lounge MM del Villaggio di Piazza della Vittoria vivrà un momento dedicato alla stampa. Saranno presenti Sonny Colbrelli, ciclista bresciano vincitore della Parigi-Roubaix 2021, l’attore Giorgio Pasotti e l’ex pilota Formula 1 Jacky Ickx.

Articolo tratto da: www.adnkronos.com

Un Dimanche Sur Des Chapeaux De Roues – Numero 4

Sunday_of_racing

Le week-end s’achève déja, la 13e édition aussi !!! Une journée de courses, marquée d’accidents, d’erreurs, mais aussi de victoires que seul le circuit de Monaco permet d’écrire dans le livre d’histoire de la Principauté. Cette année encore le Grand Prix de Monaco Historique a marqué les esprits, sans ne jamais décevoir. En compagnie des stars de la Formule 1 du présent et du passé, revivez cette journée riche en action.

And just like that, the weekend comes to an end. A day full of races, crashes, wins, and mistakes. History has been made in the streets of Monaco, and this year did not disappoint. From current Formula One stars to driving legends, catch up on the action-packed day.

Ferrari

La parade intemporelle
La démonstration était annoncée dans le programme du 13e Grand Prix de Monaco Historique, mais la teneur de l’événement avait été gardée secrète. La présence dans le paddock de Jacky Ickx durant tout le week-end, ainsi que la visite de Charles Leclerc ce dimanche auraient dû mettre la puce à l’oreille aux spectateurs.

SÉRIE A1/ SERIES A1
Mark Gillies fait gagner ERA / Mark Gillies wins for ERA

SÉRIE A2 / SERIES A2
Claudia HURTGEN, Joker de Luxe

SÉRIE B / SERIES B
Ferrari ouvre le bal, Colasacco récidive / Ferrari opens the ball, Colasacco does it again

SÉRIE C / SERIES C
La Cooper de Wakeman bat les Maserati / Wakeman’s Cooper beats the Maseratis

SÉRIE D / SERIES D
HALL GAGNE / HALL WINS

SÉRIE E / SERIES E
McLAREN devant Lotus / McLAREN ahead of Lotus

SÉRIE F / SERIES F
Michael Lyons dans son jardin / Michael Lyons in his backyard

SÉRIE G / SERIES G
Un triplé Lotus pour finir en beauté / A Lotus hat-trick to end on a high note

Articolo tratto da media@acm.mc
Articolo completo visualizzabile online

Jour De Qualifs – Numero 3

Qualifiche

Des tours rapides, des émotions fortes et plusieurs drapeaux rouges. La deuxième journée du Grand Prix de Monaco Historique s’achève et nous vous proposons d’en revivre les meilleurs moments. Les sessions du matin ont donné du travail aux Commissaires de l’ACM. Celles de l’après-midi ont été marquées par le bruit assourdissant des moteurs et par la venue du Champion du Monde de Formule 1 Max Verstappen.

Fast laps, high emotions, and countless red flags. Day 2 of the Monaco Grand Prix Historic has finished and we have all the best moments for you. The morning sessions left the ACM marshals very busy, and the afternoon sessions could be heard from miles away. Max Verstappen was the special guest of the journey.

Verstappen

Verstappen en visite
Le Champion du Monde de Formule 1, Max Verstappen, résident monégasque, a fait une promenade dans les stands du Grand Prix de Monaco Historique samedi après-midi, avant le coup d’envoi des qualifications de la Série G. Il a passé un long moment dans le stand de son compatriote Frits van Eerd, engagé dans une Williams FW08C de 1983 (ex-Keke Rosberg). Il semblait parfaitement reposé de son week-end triomphal à Miami, conclu par sa troisième victoire de la saison. Il sera de retour en Principauté à la fin du mois…

Verstappen_1

Verstappen in the pits
The Formula 1 World Champion, Max Verstappen, a Monaco resident, took a short walk in the pits of Grand Prix de Monaco Historique on Saturday afternoon, before the start of qualifying for the G Series, the last of the day. He spent a long time with his compatriot Frits van Eerd, entered in a 1983 Williams FW08C (ex-Keke Rosberg). He seemed perfectly rested from his triumphant weekend in Miami, concluded with his third victory of the season; He will be back in Monaco at the end of the month…

Articolo tratto da media@acm.mc
Articolo completo visualizzabile online

Une premiere journee haute en couleurs & en emotions – NUMERO 2

Sabato_GPSMH

Aujourd’hui, le Grand Prix de Monaco Historique a officiellement débuté. Avec 8 séries différentes et plus de 180 voitures sur le circuit, la journée a été riche en moments inoubliables. Entre accidents, préparations de dernière minute, le paddock était en pleine effervescence. Retour sur les grands moments de ce vendredi 13 mai. Une autre journée mémorable vous attend demain avec les séances de qualifications.

Today, the Monaco Grand Prix Historic officially started. With 8 different Series and over 180 cars hitting the circuit, there were many priceless moments throughout the day. From crashes to last minute preparation – the paddock was full of action, noise, and high emotions. Get ready for another memorable day with us and the incredible history that returns for Qualification Day.

Emotions

une_visite_princiere

S.A.S. Le Prince Albert II lance une 13e édition historique
S.A.S. le Prince Albert II de Monaco a lancé la 13ème édition du Grand Prix de Monaco Historique vendredi matin en passant un long moment dans le paddock où plus de 180 voitures d’exception et leurs pilotes expérimentés attendaient de pouvoir enfin pénétrer sur le circuit mythique qui leur sera réservé tout le week-end.

H.S.H. Prince Albert II of Monaco launched the 13th edition of Monaco Grand Prix Historic on Friday morning by spending a long time in the paddock where more than 180 exceptional cars and their experienced drivers were waiting to finally be able to enter the mythical track which will be reserved for them all weekend.

Articolo tratto da media@acm.mc
Articolo completo visualizzabile online