Mille Miglia, vincono i bresciani Vesco e Guerini

L’equipaggio numero 74 s’impone per la seconda volta consecutiva nella storica corsa. Al secondo posto Luca Patron e Massimo Casale. Terzi Giordano Mozzi e Stefania Biacca

Mille Miglia 2017, vincono i bresciani Andrea Vesco e Andrea Guerini

Brescia, 21 maggio 2017 – Risultato storico per l’equipaggio numero 74 formato da Andrea Vesco, 29 anni di Sarezzo (Val Trompia BS) e Andrea Guerini, 38 anni di Marcheno (BS), che a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931 ha tagliato il traguardo di Viale Venezia a Brescia questo pomeriggio, vincendo per il secondo anno consecutivo la “corsa più bella del mondo”, come l’ha definita il grande padre dell’automobilismo italiano Enzo Ferrari. ccolta da una folla di appassionati giunti da ogni parte d’Italia, l’Alfa Romeo che li ha portati alla vittoria ha preso parte alla Mille Miglia del 1933, edizione vinta dal grande fuoriclasse del volante Tazio Nuvolari.

Al secondo posto Luca Patron (Vicenza) e Massimo Casale (equipaggio numero 5) a bordo di una O.M. 665 Sport Superba 2000 del 1925 che ha sfidato i vincitori con un testa a testa durato fino alla fine, poco più di mille i punti di scarto. Luca Patron si è classificato secondo anche lo scorso anno. Completa il podio, l’equipaggio dei coniugi mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 GS Zagato che sono rimasti indietro di circa 2000 punti dal vincitore. La coppia lombarda aveva vinto le edizioni 2011 e 2014 della Freccia Rossa. Nella classifica finale si sono distinti ben 4 equipaggi argentini il primo, al quarto posto, quello composto da Juan Tononology e Guillermo Berisso (vincitori nel 2015) che hanno occupato nelle classifiche parziali anche il terzo posto sulla loro Bugatti Type 40 del 1927. A Maria e Luigia Gaburri è andata la Coppe delle Dame riservata al primo equipaggio femminile della classifica finale (133° posto assoluto). Sono rispettivamente figlia e moglie di Roberto Gaburri, fondatore e primo presidente di 1000 Miglia srl (società organizzatrice della gara) scomparso lo scorso anno. Le vincitrici guidavano una Abarth 750 GT Zagato del 1957 col numero 414.

“Per la Mille Miglia questa è una giornata memorabile, perché segna la conclusione delle entusiasmanti celebrazioni per i 90 anni della Freccia Rossa – dichiara Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia Srl. – “La Mille Miglia si conferma oggi più che mai una non solo una manifestazione importantissima per l’Italia dei motori, ma un biglietto da visita di portata internazionale per il Paese della bellezza. Voglio ringraziare tutte le persone coinvolte nell’organizzazione, indispensabili per il successo della manifestazione e gli sponsor che condividono la nostra passione”.

I VIP IN GARA – Il fascino della Mille Miglia ha conquistato anche volti noti e imprenditori, appassionati di auto d’epoca, che si sono voluti cimentare in questa straordinaria esperienza: Joe Bastianich, il ristoratore italoamericano divenuto famoso grazie a Masterchef, dopo aver stazionato intorno alla 70esima posizione ha chiuso al 277esimo posto. Jodie Kidd, modella trentottenne tra le più conosciute al mondo, si è piazzata al 79° posto. Marc Andrew Newson, uno dei più importanti designer internazionali (secondo il Times una delle cento persone più influenti al mondo), con la moglie Charlotte, si è fermato al 227° posto. Toto Wolff, team principal della Mercedes, insieme ad Aldo Costa, si è classificato all’85esimo posto. Meglio di tutti hanno fatto Antonio Auricchio (presidente della Gennaro Auricchio Spa) e Luigi Mion (AD dei supermercati Migross) che hanno chiuso al 70° posto.

I vincitori Vesco e Guerini sul palco

http://www.ilgiorno.it

Mille Miglia 2017, vincono Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 del 1931

I vincitori Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931

L’edizione 2017 della Mille Miglia si chiude con la vittoria di Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931. L’equipaggio numero 74 ottiene così la seconda consecutiva alla “Corsa più bella del Mondo”, grazie ad un vantaggio di circa mille punti sul secondo equipaggio composto da Luca Patron e Massimo Casale a bordo di una O.M. 665 Sport Superba 2000 del 1925. Terzo gradino del podio per i coniugi mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 GS Zagato, già vincitori delle edizioni 2011 e 2014, distaccati di circa 2000 punti dal vincitore. La Coppa della Dame, riservata al primo equipaggio femminile della classifica finale, è andata a Maria e Luigia Gaburri arrivate al 133° posto assoluto su Abarth 750 GT Zagato del 1957. Tra gli equipaggi conosciuti dal grande pubblico troviamo Toto Wolf, Team Principal del team Mercedes di Formula 1, all’85esimo posto e Joe Bastianich in 277esima posizione.

La vittoria della coppia bresciana è arrivata dopo 4 giorni di guida, oltre 40 ore al volante, 200 comuni attraversati, il passaggio in 7 regioni e nella Repubblica di San Marino, condizioni meteo impegnative e ben 60 ritiri tra gli equipaggi iscritti.

La quarta giornata di gara ha visto la carovana partire da Parma nelle prime ore del mattino, attraversare Crema e Mantova e affrontare l’ultima prova cronometrata all’aeroporto militare di Ghedi sulle piste dei Tornado del 6° Stormo. La conclusione, come tradizione, è arrivata nel pomeriggio di domenica con il taglio del traguardo su Viale Venezia a Brescia.

http://www.ilsole24ore.com

Mille Miglia, vincono ancora due italiani

Andrea Vesco e Andrea Guerini per la seconda volta consecutiva si aggiudicano la corsa a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931

Podio con il tricolore italiano per la Mille Miglia 2017. E’ stato infatti l’equipaggio numero 74 formato da Andrea Vesco, e Andrea Guerini, a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931, a tagliare il traguardo di Viale Venezia a Brescia, vincendo per il secondo anno consecutivo la “corsa più bella del mondo”.
Al secondo posto Luca Patron (Vicenza) e Massimo Casale (equipaggio numero 5) a bordo di una O.M. 665 Sport Superba 2000 del 1925 che ha sfidato i vincitori con un testa a testa durato fino alla fine, poco più di mille i punti di scarto. Luca Patron si è classificato secondo anche lo scorso anno. Completa il podio, l’equipaggio dei coniugi mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 GS Zagato che sono rimasti indietro di circa 2000 punti dal vincitore. La coppia lombarda aveva vinto le edizioni 2011 e 2014 della Freccia Rossa.
A Maria e Luigia Gaburri è andata la Coppe delle Dame riservata al primo equipaggio femminile della classifica finale (133° posto assoluto). Sono rispettivamente figlia e moglie di Roberto Gaburri, fondatore e primo presidente di 1000 Miglia srl (società organizzatrice della gara) scomparso lo scorso anno. Le vincitrici guidavano una Abarth 750 GT Zagato del 1957 col numero 414.
“Per la Mille Miglia questa è una giornata memorabile, perché segna la conclusione delle entusiasmanti celebrazioni per i 90 anni della Freccia Rossa – dichiara Alberto Piantoni, amministratore delegato di 1000 Miglia Srl. – “La Mille Miglia si conferma oggi più che mai una non solo una manifestazione importantissima per l’Italia dei motori, ma un biglietto da visita di portata internazionale per il Paese della bellezza. Voglio ringraziare tutte le persone coinvolte nell’organizzazione, indispensabili per il successo della manifestazione e gli sponsor che condividono la nostra passione”.
Dopo 4 giorni di guida con tanto sole ma anche tratti sotto la pioggia, 40 ore al volante con brevissime pause per il pranzo, 200 comuni attraversati, 7 regioni e la Repubblica di San Marino, sono stati circa 60 i ritiri tra cui l’ex pilota Arturo Merzario acclamato anche all’arrivo di Brescia dove la sua vettura è stata spinta sul palco. Particolarmente suggestive, e decisive per la vittoria finale, sono state le ultime prove cronometrate sulle piste dei Tornado del 6° Stormo all’ Aeroporto militare di Ghedi.
Non sono mancati, in questa 35ma edizione, i “soliti noti” e le curiosità. Joe Bastianich, il ristoratore italoamericano divenuto famoso grazie a Masterchef, dopo aver stazionato intorno alla 70esima posizione ha chiuso al 277esimo posto. Jodie Kidd, modella trentottenne tra le più conosciute al mondo, si è piazzata al 79° posto. Marc Andrew Newson, uno dei più importanti designer internazionali (secondo il Times una delle cento persone più influenti al mondo), con la moglie Charlotte, si è fermato al 227° posto. Toto Wolff, team principal della Mercedes, insieme ad Aldo Costa, si è classificato all’85esimo posto. Meglio di tutti hanno fatto Antonio Auricchio (presidente della Gennaro Auricchio Spa) e Luigi Mion (Ad dei supermercati Migross) che hanno chiuso al 70o posto.
Ma tra i piloti, probabilmente ispirato dall’atmosfera, c’é stato anche chi ha intonato per il pubblico arie d’opera. Come il parigino Matthieu Lamoure, direttore di una casa d’aste di auto d’epoca, che a Parma e a Busseto dall’abitacolo della sua auto ha improvvisato un doppio mini-show dedicando “O sole mio” alla platea della Freccia Rossa, che
ha ricambiato con applausi generosi. “È la mia prima a Mille Miglia”, ha dichiarato il manager francese. “È fantastico vedere tutta questa gente lungo le bellissime strade italiane. L’entusiasmo del pubblico mi invoglia a cantare. E allora, musica sia”.

http://www.repubblica.it / Federico Pesce

Una Ferrari si schianta alla Mille Miglia: madre e figlio feriti

Incidente lungo il percorso della Mille Miglia 2017, durante la tappa tra Padova e Roma. Un’auto del Ferrari Tribute con a bordo una coppia di tedeschi si è schiantata contro una Fiat 500 che stava svoltando per entrare in un distributore.

Lo scontro è avvenuto questa mattina tra Camerlona e Ravenna. La Ferrari è finita in un campo a lato della strada mentre l’altra vettura è stata sbalzata per diversi metri. A bordo c’erano madre e figlio: la donna è stata trasportata in ospedale a Cesena in gravi condizioni, ma non sarebbe in pericolo di vita. Il figlio è invece stato portato a Ravenna assieme ai tedeschi coinvolti nell’incidente: per tutti e tre le conseguenze sono state più lievi.

http://www.giornaledibrescia.it/

Mille Miglia 2017, il “museo viaggiante” è pronto a partire

Dal 18 al 21 maggio si disputerà la 90a edizione della celebre gara sul tracciato Brescia-Roma-Brescia

Immagini dalla Mille Miglia 2016; sotto, i vincitori dell’edizione, Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1931 (numero 74)

Enzo Ferrari definì la Mille Miglia un “museo viaggiante unico al mondo”: un museo che quest’anno aprirà i battenti da giovedì 18 a domenica 21 maggio sul tradizionale percorso Brescia-Roma-Brescia. La “corsa più bella del mondo” è arrivata alla sua 90esima edizione, la 35esima da quando è diventata una gara di regolarità.

Sono 440 le vetture accettate (su 705 domande pervenute alla commissione di selezione), tutte costruite tra il 1927 e il 1957 , provenienti da 41 Paesi di 5 Continenti: i modelli iscrivibili sono quelli dei quali almeno un esemplare abbia preso parte – o abbia completato l’iscrizione – a una delle edizioni di velocità disputate nel trentennio ’27-’57.

Durante la cavalcata saranno attraversati più di 200 comuni, 7 regioni italiane e la Repubblica di San Marino: inoltre quest’anno sono previste delle “prove spettacolo” che le vetture in gara disputeranno nelle piazze di Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto sull’Oglio. Previsto anche un sensibile aumento del numero di prove cronometrate, che salgono a 112, più 18 rilevamenti in 7 prove a media imposta.

La Mille Miglia 2017 continuerà a essere disputata in quattro tappe: la partenza avrà luogo a Brescia, in viale Venezia, alle ore 14,30 col convoglio diretto a Padova. Il giorno seguente le auto partiranno alla volta di Roma, per poi risalire verso Parma e di nuovo a Brescia: un percorso che toccherà mete come il Lago di Garda, Verona, San Marino, Gubbio, Perugia e Siena.

Il programma e il tracciato del Ferrari Tribute to Mille Miglia – con le Rosse di più recente costruzione – e del Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge saranno i medesimi della Mille Miglia, con l’eccezione della partenza e dell’arrivo della prima tappa, giovedì 18 maggio, che si terranno rispettivamente a Desenzano del Garda (dalle 13,45) e a Ferrara (dalle 21,00).

Come si legge in una nota ufficiale della Milla Miglia 2017, “tra le tante ragioni per le quali la Mille Miglia è incomparabile per raffinatezza, esclusività e prestigio vi è quella di essere l’unico modo possibile per ammirare, tutti insieme, tesori d’inestimabile valore che hanno scritto le pagine più belle del motorismo internazionale. Tra i Musei che invieranno a Brescia le loro vetture ci sono Alfa Romeo, Mercedes-Benz, BMW e Porsche”.

Tra automobili appartenenti a privati o quelle dei musei, saranno novantadue gli esemplari che torneranno a Brescia dopo aver disputato almeno un’edizione della Mille Miglia, tra il 1927 e 1957. Tra le prescelte, la marca più rappresentata è Alfa Romeo con 46 vetture, seguita da Fiat con 36 e da altre due Case con 35: Lancia e Mercedes-Benz. Di seguito, ci sono Bugatti con 23, Jaguar con 21 come Porsche.

Le Ferrari schierate al via saranno 15, 14 le Aston Martin , 13 le O.M., 12 le BMW e 11 le Maserati. L’elenco dei partenti è completato da altre marche, per un totale di 82 case.

http://www.lastampa.it/

Mille Miglia, pronti-via! Tutti gli orari dei passaggi

iovedì 18, ore 14.30, è prevista la partenza della prima macchina della Mille Miglia 2017 dalla pedana di Viale Venezia a Brescia. Il percorso di quest’anno ha molte differenze con il tracciato 2016. A cornice della gara storica il Ferrari Tribute to Mille Miglia e il Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge. Esclusi partenza (da Desenzano) e arrivo della prima tappa (a Ferrara), queste ultime due carovane seguiranno le stesse strade. A disposizione dei lettori tutti gli orari di passaggio della prima macchina storica e della prima Ferrari lungo il tragitto Brescia – Roma – Brescia (con link a un utile pdf da scaricare e stampare). Ci sarà anche un “nostro” equipaggio, su Lancia Aprilia, composto dall’Head of FCA Heritage, Roberto Giolito, e dal direttore di Ruoteclassiche, David Giudici…

La Mille Miglia 2017, l’edizione del 90esimo anniversario della prima corsa, sta per entrare nel vivo. A Brescia sono già iniziate le verifiche sportive e questa sera, dalle 19:30, circa cento vetture saranno impegnate nel 2° Trofeo Roberto Gaburri.

Giovedì, nel primo pomeriggio, inizieranno le operazioni di partenza delle tre manifestazioni previste: oltre alla Mille Miglia, infatti, anche il Ferrari Tribute e il Mercedes Challenge. La prima vettura di Maranello partirà dalle 13:45 da Desenzano mentre alle 14:30, dal centro di Brescia, l’OM Superba con numero di gara 1 lascerà la pedana di Viale Venezia.

IL PERCORSO DEL 2017
Il tracciato della 35esima edizione della Mille Miglia rievocativa presenta numerose differenze rispetto al 2016.

GIOVEDI’ 18 MAGGIO, BRESCIA – PADOVA. Superati i centri sulle rive del Lago di Garda, invece di puntare verso sud le macchine proseguiranno per Verona, Montecchio Maggiore, Vicenza, Asolo, Castelfranco Veneto e, infine Padova (la prima auto storica è prevista in arrivo alle 21:45), conclusione della prima tappa. Ferrari e Mercedes, invece, proseguiranno fino a Ferrara (arrivo prima vettura: 21:45).

VENERDÌ 19 MAGGIO, PADOVA – ROMA. La lunga tappa verso Roma non prevede di lambire la costa Adriatica ma punterà a San Marino passando per l’interno. Il percorso, inoltre, prevede un ampio percorso sulle strade dell’Umbria toccando alcune località colpite dall’ultimo terremoto. Alle 6:30 la carovana delle storiche partirà alla volta di Roma (Ferrari e Mercedes ripartiranno da Ferrara dalle 7:15). La lunga tappa di giornata prevede passaggio a Ferrara (dalle 8:45), Ravenna (10:28), San Marino (arrivo alle 12:25 per la pausa pranzo; ripartenza alle 13:10), Urbino (dalle 14:12), Gola del Furlo (14:38), Gubbio (15:45), Perugia (17:06), Todi (18:16), Terni (19:06), Rieti (19:55), Roma (21:30).

Questi, invece, gli orari di passaggio di Ferrari e Mercedes: Ravenna (8:50), San Marino (10:45), Urbino (arrivo 11:55, ripartenza alle 12:40), Gola del Furlo (13:07), Gubbio (dalle 14:15), Perugia (15:37), Todi (16:47), Terni (17:35), Rieti (18:25), Roma (20:00). Nella capitale le vetture sfileranno per Via Veneto.

SABATO 20 MAGGIO, ROMA – PARMA. Alle 7 la prima vettura d’epoca inizierà la risalita verso Brescia. La mappa quest’anno non prevede il passaggio per Firenze, né per i due storici passi della Futa e della Raticosa. Le vetture passeranno dalla Toscana all’Emilia passando per l’Abetone, non andranno a Bologna ma punteranno verso Modena e concluderanno la tappa a Parma. I passaggi principali: Ronciglione (8:27), Viterbo (9:05), Radicofani (10:39), San Quirico d’Orcia (11:42), Siena (12:49) Monteriggioni (arrivo alle 13:15 per la pausa pranzo, ripartenza alle 14), San Miniato (15:24), Montecatini Terme (16:10), Pistoia (16:32), Passo dell’Abetone (17:29), Pavullo nel Frignano (18:50), Modena (19:56), Reggio Emilia (20:39), Parma (21:20).

Questi, invece, gli orari di passaggio di Ferrari e Mercedes: partenza da Roma alle ore 5:30. Passaggio a Ronciglione (6:56), Viterbo (7:34), Radicofani (9:08), San Quirico d’Orcia (10:08), Siena (11:10), San Miniato (13:03), Montecatini Terme (arrivo alle 13:55 per la pausa pranzo, ripartenza alle 14:40), Pistoia (15:02), Passo dell’Abetone (15:59), Pavullo nel Frignano (17:20), Modena (18:26), Reggio Emilia (19:08), Parma (19:50).

DOMENICA 21 MAGGIO, PARMA – BRESCIA. Le storiche ripartiranno alle ore 7:30 alla volta di Busseto (8:27), Cremona (9:09), Canneto sull’Oglio (9:56), Mantova (10:50), Guidizzolo (11:29), Montichiari (11:58), Aeroporto Militare di Ghedi (12:23), Rovato (arrivo alle 13:10 per la pausa pranzo, ripartenza alle 13:55), Ospitaletto (14:07) e Brescia (14:30, pedana di Viale Venezia).

Questi, invece, gli orari di passaggio di Ferrari e Mercedes: partenza da Parma alle 6:00 e passaggio a Busseto (7:00), Cremona (7:41), Canneto sull’Oglio (8:27), Mantova (9:20), Guidizzolo (9:59), Montichiari (10:28), Aeroporto Militare di Ghedi (10:53), Rovato (arrivo alle 11:40 per la pausa pranzo, ripartenza alle ore 12:20), Ospitaletto (12:32) e Brescia
(12:55).

http://ruoteclassiche.quattroruote.it/ Alvise-Marco Seno

Mille Miglia: anche Joe Bastianich in gara

La sua avventura a bordo della Healey 2400 Silverstone insieme a Luca Pascolini nel team UBI Banca

Joe Bastianich ritorna, a distanza di due anni a solcare le strade della Mille Miglia, la gara giunta alla sua trentacinquesima edizione, che si svolge da giovedì 18 a domenica 21 maggio sul tradizionale percorso Brescia – Roma – Brescia e che riunisce la passione per il collezionismo di auto d’epoca al “brivido” della gara.

“Amo le macchine d’epoca, portarle in gara è una cosa incredibile” afferma Joe Bastianich, che continua “ Lo spirito della Mille Miglia è l’emozione più pura che ho mai sentito. In questa corsa c’è la passione per le macchine, l’amore per lo sport e la voglia di gareggiare di una volta, senza contaminazioni. Questo è il mio vero hobby, la faccio con grande passione, sono molto contento e voglio vincere”.

A bordo di una Healey 2400 Silverstone del 1950, il celebre restaurant man gareggerà in compagnia dell’amico e proprietario Luca Pascolini per il secondo anno consecutivo nel team UBI BANCA in un’emozionante sfida senza eguali attraverso l’Italia. Joe Bastianich, partecipando alla Mille Miglia, darà sfogo alle sue passioni coniugando divertimento e stile italiano con la grande tradizione di una gara storica immersa nelle bellezze paesaggistiche italiane.

L’imperdibile gara partirà giovedì 18 maggio alle 14.30 da Viale Venezia a Brescia, con tappe a Parma e a Padova, oltre che all’immancabile Roma. L’arrivo è previsto sempre a Brescia per domenica 21 maggio.

http://www.corrieredellosport.it/

Mille Miglia, ecco la corsa. Si parte dal Gaburri

n Loggia si è svolta ultima conferenza stampa della competizione. Giovedì pomeriggio la partenza da via Venezia, l’arrivo domenica. Martedì sera un anticipo.

(red.) La nuova edizione della rievocazione della Mille Miglia, “la corsa più bella del mondo”, a 90 anni dal marchio diventato storico, può iniziare. Martedì 16 maggio nel salone Vanvitelliano di palazzo Loggia a Brescia si è tenuta l’ultima conferenza stampa prima del via ufficiale della corsa. Tra martedì pomeriggio e mercoledì 17 si svolgeranno le operazioni di punzonatura per le auto con il ritiro dei kit da parte degli iscritti. Giovedì 18 alle 14,30 da viale Venezia ci sarà la partenza.

In questa edizione 2017 si è arrivati a un record di iscrizioni, con 705 partecipanti in arrivo da 43 Paesi del mondo. Al primo posto, ovviamente, l’Italia, poi l’Olanda con 120 aderenti. Saranno 200 i comuni attraversati dalla corsa che porta da Brescia a Roma e ritorno, con il passaggio “estero” anche da San Marino. Intanto, alle 18 di martedì ci sarà una messa al Duomo Vecchio e alle 19 il trofeo Memorial Roberto Gaburri dalla salita del Castello da piazza Arnaldo. Giovedì pomeriggio la partenza, invece, della Mille Miglia e l’arrivo a Brescia domenica 21 dalle 14,30, poi le premiazioni alle 18,30 in piazza Loggia.

L’arrivo sarà anticipato sabato 20, dalle 20, dalla notte bianca della Mille Miglia. Alla conferenza stampa erano presenti, tra gli altri, il sindaco Emilio Del Bono, il presidente di Mille Miglia Srl Aldo Bonomi, Piergiorgio Vittorini dell’Aci di Brescia e Alberto Piantoni amministratore delegato di Mille Miglia Srl. Il primo cittadino ha parlato della corsa come di “un grande veicolo di comunicazione per la città”. Aldo Bonomi, facendo riferimento ai 90 anni, ha sottolineato di “voler celebrare i grandi piloti e le grandi case automobilistiche che hanno fatto diventare grande questa corsa. E che non duri solo nei giorni dell’evento”.

Presente anche il sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci, tra i paesi colpiti dal terremoto nel centro Italia. La Mille Miglia ha avviato una raccolta fondi proprio per sostenere la città che nel 2015 aveva visto il passaggio della corsa. Qui tutte le informazioni sul programma della corsa e il percorso di gara. In occasione del trofeo Gaburri di martedì sera ci saranno anche delle modifiche alla viabilità nel centro storico. Eccole.

Dalle 16 alle 18,50: Linee 11 direzione Botticino – 12 direzione Verrocchio – 18 direzione Castellini: da C.so Magenta, Vicolo Ortaglia, p.le Arnaldo, percorso normale.

Dalle 18,50 alle 22: Linea 2 direzione Chiesanuova: da via Volturno, via Tartaglia, via Ugoni, P.le Repubblica, via XX Settembre (NO CORSIA LAM – CAMBIO E INCROCIO ANG. SAFFI CIV. 48), percorso normale.

Linea 2 direzione Pendolina: da via XX Settembre (CORSIA LAM), via San Martino della Battaglia, via Vittorio Emanuele II (NON FERMA INPS – CAMBIO E INCROCIO C/O “BOSSO”), via dei Mille, via Calatafimi, via Lupi di Toscana, via Leonardo da Vinci, via Volturno, percorso normale.

Linee 6 direzione Centro Città: da via Pusterla, dritto senza entrare in galleria Speri, p.le Battisti (CORSIA RISERVATA BUS) capolinea provvisorio (CAMBIO).

Linee 6 direzione S. Gottardo: dal capolinea provvisorio di p.le Battisti (CORSIA RISERVATA BUS), via Montesuello, via Apollonio, via Lombroso (NO CORSIA LAM), via Pusterla, percorso normale.

Linea 9 direzione Buffalora : da P.le Repubblica, dritto per via XX Settembre (NON SVOLTA IN CORSO MARTIRI DELLA LIBERTA’ – NO CORSIA LAM – CAMBIO E INCROCIO ANGOLO VIA SAFFI CIVICO 48), percorso normale.

Linea 9 direzione Violino: da via Solferino, via Ferramola (SENZA PROSEGUIRE PER VIA SOLFERINO), via Vittorio Emanuele II (CAMBIO E INCROCIO C/O BOSSO), via Dei Mille, percorso normale.

Linea 10 direzione Poncarale: da via Lombroso, via Pusterla, via Leonardo da Vinci, via Tartaglia, via Ugoni, p.le Repubblica, via XX Settembre (NO CORSIA LAM), via Saffi (CAMBIO E INCROCIO), percorso normale.

Linea 10 direzione Concesio: da via San Martino della Battaglia, via Vittorio Emanuele II (NON FERMA C/O INPS – CAMBIO E INCROCIO C/O BOSSO), via dei Mille, via Calatafimi, via Lupi di Toscana, via Leonardo da Vinci (CORSIA LAM), p.le Battisti (CORSIA RISERVATA BUS), via Montesuello, via Apollonio, via Lombroso, percorso normale.

Linea 11 direzione Collebeato: da via Spalto San Marco dritto senza entrare in via S.Martino della Battaglia, via Vittorio Emanuele II (INCROCI C/O INPS), via dei Mille, via Calatafimi, via Lupi di Toscana, via Leonardo da Vinci (CORSIA LAM), P.le Cesare Battisti (CORSIA RISERVATA BUS), percorso normale.

Linea 11 direzione Botticino: da via Fossa Bagni (INCROCIO ANGOLO GALLERIA SPERI), via Speri, via Pusterla, via Turati, viale Venezia, percorso normale.

Linea 12 direzione Verrocchio: da via XX Settembre, dritto ancora via XX Settembre (NO CORSIA LAM – CAMBIO E INCROCIO ANGOLO VIA SAFFI CIVICO 48), via XXV Aprile, via Spalto San Marco (CARCERI), p.le Arnaldo, percorso normale.

Linea 12 direzione Fiumicello: percorso normale.

Linea 17 direzione Castel Mella: da via Volturno, via Tartaglia, via Ugoni, p.le Repubblica, percorso normale.

Linea 17 direzione Ospedale: da P.le Repubblica, dritto per corso Martiri della Libertà, via Porcellaga, via Dante (INCROCIO), via Cairoli, via dei Mille, via Calatafimi, via Lupi di Toscana, via Leonardo da Vinci, via Volturno, percorso normale.

Linea 18 direzione Castellini: da via Montebello, via Lupi di Toscana, via Leonardo da Vinci (CORSIA LAM), via Fossa Bagni (CAMBIO ANGOLO GALLERIA SPERI), via Speri, via Pusterla, via Turati, via Lechi, percorso normale.

Linea 18 direzione p.le Beccaria: da P.le Arnaldo, via Spalto San Marco (CARCERI), ancora via Spalto San Marco, via Vittorio Emanuele II, Corso Martiri della Libertà, via Porcellaga, via Dante (CAMBIO), via Cairoli, via dei Mille, via Calatafimi, via Capriolo, percorso normale.

http://www.quibrescia.it

Terremoto, la Mille Miglia adotta Arquata del Tronto

Arquata del Tronto – Foto Gabriele Strada /Neg © www.giornaledibrescia.it

La Mille Miglia adotta il comune di Arquata del Tronto, messo in ginocchio dalle scosse di terremoto dell’agosto scorso.

Mercoledì 17 e giovedì 18 maggio – giorno della partenza della corsa, che quest’anno celebra il novantesimo della prima edizione – nel quartier generale di piazza Vittoria a Brescia sarà presente una tenda riservata alla comunità del piccolo centro in provincia di Ascoli Piceno. Il sindaco Aleandro Petrucci e un gruppo di volontari raccoglieranno donazioni e venderanno al pubblico gadget appositamente realizzati per sensibilizzare la popolazione verso il dramma del sisma.

Tra gli articoli che sarà possibile acquistare ci sarà anche una t-shirt ideata dalla Pro Loco di Arquata su cui si legge: «Il coraggio non trema». «Ringrazio di cuore tutto lo staff della Mille Miglia per questa splendida iniziativa di solidarietà» commenta il primo cittadino del paese marchigiano.

«Quando ho ricevuto la telefonata da parte degli organizzatori della corsa mi sono commosso: Brescia è una città davvero generosa, che già nei mesi immediatamente successivi alla tragedia ci ha fatto sentire la sua vicinanza attraverso importanti gesti benefici».

Dalle due tremende scosse del 16 e 30 agosto, la situazione ad Arquata del Tronto non è cambiata di molto: «Ci troviamo ancora in condizioni al limite del drammatico» continua Petrucci. «Ho dovuto firmare un’ordinanza di sgombero totale delle quattordici frazioni su cui sorge il paese. Le case sono inagibili e i cumuli di macerie sono ovunque. La solidarietà di tantissime persone di tutta Italia è per noi un sollievo fondamentale: ora più che mai contiamo anche sul buon cuore dei bresciani e di tutti i visitatori italiani e stranieri che affolleranno la città in occasione della manifestazione».

http://www.giornaledibrescia.it/

Da Joe Bastianich a Diletta Leotta: i vip della Mille Miglia

Tra i vip al via della Mille Miglia 2017, in partenza giovedì da Brescia, hanno risposto presente il giudice di Masterchef Joe Bastianich, la giornalista Sky Diletta Leotta, Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004, Anna Kanakis, miss Italia del 1977, che correrà con il marito Marco Merati Foscarini, e Albert Carreras, figlio del tenore spagnolo Josè Carreras.

Al volante anche due membri della casa reale olandese: i principi Pieter Christiaan e Floris Van Oranje-Nassau parteciperanno al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge.

http://www.giornaledibrescia.it